Euro 2016 : la sfida dei bomber

Pubblicato il autore: nicola bargione Segui

Euro-2016In ogni competizione calcistica,come leghe e coppe nazionali, coppe europee per club, mondiali ed europei, la vera sfida è quella di arrivare più in fondo possibile al torneo, ma per i singoli giocatori, come gli attaccanti, conta anche vincere il titolo di capocannoniere.
L’europeo di Francia vedrà una sfida fra i 24  bomber europei più importanti, anche se per alcuni non sarà possibile perchè lasciati a casa per scelta tecnica, problemi fisici o come il Franco algerino Karim Benzema, lasciato a casa da
Didier Deschamps, tecnico dei transalpini , dopo lo scandalo del sex tape, che lo ha visto coinvolto. Ciò a suscitato critiche e polemiche nel paese, ma anche l’attaccante del Real Madrid ha duramente contestato questa scelta.
I nomi degli attaccanti esclusi sono davvero eccellenti e farebbero comodo a molte nazionali presenti alla kermesse francese: Il tedesco Marco Reus, il sopracitato Benzema e il suo compagno di nazionale Franck Ribery, gli spgnoli Diego Costa, Fernando Torres e Isco, l’italiano Leonardo Pavoletti , che nonostante i suoi 14 gol in campionato ed essere stato il migliore cannoniere italiano nella classifica dei bomber in italia, ( quest’anno Higuain ha fatto qualcosa di incredibile) non è stato preso nemmeno in considerazione.
I Bomber presenti all’europeo sono tanti : ci sono le “certezze”, i giovani e chi è al debutto in una competizione ufficiale fra nazionali perchè la sua  l’ha raggiunta per la prima volta nella storia.
Partiamo dalle cosidette “certezze”: coloro che portano prestigio e esperienza, i gol e soprattutto quelli più conosciuti anche se non si conosce il mondo del calcio. Di questa categoria fanno parte: Ibrahimovic ( Svezia), Cristiano Ronaldo ( Portogallo), Wayne Rooney ( Inghilterra), Robert Lewandowski (Polonia), Olivier Giroud e Antoine Griezmann ( Francia), Thomas Muller e Mario Gomez (Germania), Alvaro Morata ( Spagna), Mario Mandžukić (Croazia), Eden Hazard e Romelu Lukaku ( Belgio),Graziano Pellè(Italia), David Lafata ( Repubblica Ceca), Andrij Yarmolenko (Ucraina), Robbie Keane( Irlanda), Burak Yilmaz(Turchia), Admir Mehmedi (Svizzera),Marc Janko (Austria),  Ádám Szalai (Ungheria), Bogdan Stancu (Romania),  Artem Dzyuba (Russia) . Loro garantiranno Gol e spettacolo a ogni partita e chissà se fra questi ci sarà il vincitore della classifica cannonieri.
Con l’allargamento dell’ europeo di calcio a 24 squadre, ci sono cinque nazionali che fanno la loro comparsa per la prima volta nella competizione. Anche loro hanno dei grandi bomber che promettono spettacolo e vogliono garantire alla loro squadra tanti gol.
I nomi magari sono poco conosciuti, ma ad essempio uno di loro ha anche giocato nella serie B italiana con il Palermo : si tratta del gigante Nord Irlandese Kyle Lafferty , che con i suoi gol ha garantito l’accesso per la prima volta ai Verdi.
Un’altra nazionale che si è qualificata per la prima volta, fra l’altro a discapito di una grande come L’olanda, è L’Islanda. Gli Islandesi punteranno tutto sul loro bomber , che milita peraltro nella squadra francese del Nantes ,quindi per lui sarà come giocare in casa, Kolbeinn Sigthórsson. Il Ct Lagerback, ha convocato per portare esperienza , il bomber, ex chelsea fra le altre, Gudjohnsen, che milita attualmente nella squadra norvegese del Molde. Chissà se anche lui sarà ancora protagonista a 37 anni.

La terza matricola di questo europeo sarà il Galles. Nei ” Dragoni” la vera stella è Gareth Bale, il vero punto di riferimento per l’attacco. Verrà sostenuto da Aaron Ramsey, centrocampista offensivo in forza all’Arsenal. Gli attaccanti della squadra britannica militano tutti nella serie B inglese. Sarà una vera scommessa e un onore per loro avere vicino due campioni del calibro di Bale e Ramsey.
La nazionale slovacca è una squadra “recente” perchè nata nel 1993 dalle ceneri della ex Cecoslovacchia. Nelle precedenti 5 edizioni a cui poteva partecipare all’europeo, non si è qualificata (1996, 2000, 2004, 2008 e 2012), invece quest’anno ha raggiunto l’obiettivo di partecipare alla fase finale.L’attaccante principe della squadra è Nemec , anche se la vera forza della squadra sarà l’imprevedibilità perchè giocando con un 4-2-3-1, i tre trequartisiti daranno spettacolo. I punti di forza in fatti saranno Mak, Weiss( ex Pescara) e Marek Hamsik, gioiello del Napoli.
Tutte queste nazionali appena citate, anche se sono alla loro prima esperienza Europea, hanno già partecipato a competizioni ufficiali per nazionali, come i mondiali , invece la squadra Albanese  parteciperà per la prima volta nella sua storia prenderà parte a una competizione ufficiale. Il bomber della squadra balcanica sarà Bekim Balaj, che milita nella squadra croata del Rijeka.
Bomber di tutta Europa a voi! regalateci tanti gol, spettacolo e fate gioire le vostre nazioni.

  •   
  •  
  •  
  •