Euro2016, Italia-Belgio probabili formazioni

Pubblicato il autore: Domenico Margiotta Segui

Lista convocati euro 2016


Questa sera alle ore 21:00, comincia finalmente l’Europeo della nostra Nazionale di calcio. Passati ormai i giorni in cui tutti si chiedevano quale potesse essere il ruolo della compagine tricolore nella kermesse continentale, stasera avremo tutti la risposta. Non solo perché inizia finalmente anche il nostro cammino, ma anche perché l’avversario contro cui scontrarsi si chiama Belgio. I Diavoli Rossi, attualmente al secondo posto del ranking mondiale FIFA dietro l’Argentina, sono la squadra sulla carta più forte del nostro gruppo (le altre due nazionali sono Irlanda e Svezia) e una delle pretendenti alla conquista della vittoria finale del torneo. Se, al momento, il reparto meglio organizzato e sulla carta competitivo belga sembra essere quello avanzato, la nostra Nazionale risponde con il meglio che si possa trovare nel reparto difensivo a livello (almeno) continentale. Questo sulla carta, in quanto le due nazionali comunque hanno un modo di pensare al calcio parecchio moderno e quindi poco calzato su frammentazioni tattiche tra reparti e tra gli uomini dello stesso reparto. In comune, infatti, le due squadre hanno un calcio arrembante fatto di ritmo, cambi di modulo in corsa (questo forse più la camaleontica Italia) e bel gioco.

Italia-Belgio probabili formazioni.

In casa Italia, il commissario tecnico Antonio Conte sembra avere risolto gli ultimi nodi di formazione, che riguardavano chi far giocare in attacco al fianco di Pellè e alcuni ballottaggi come quelli sulle fasce. La Nazionale italiana si schiera un 3-5-2 con il blocco Juve Buffon, Barzagli, Bonucci e Chiellini a comporre la difesa rocciosa, nel tentativo di non subire. A centrocampo spazio a Candreva e Darmian sulle fasce e al centro Parolo, De Rossi e Giaccherini a fare da schermo. In avanti la coppia rodata, formata da Pellè ed Eder.

In casa Belgio, il ct Marc Wilmots schiera un 4-2-3-1, nell’intento di non lasciare nessuno dei suoi giovani fuoriclasse in panchina. Nessuno di quei numerosi talenti che vanno a comporre la ormai chiacchierata “generazione d’oro belga”: un impressionante numero di talenti al culmine della loro maturità calcistica. Bisogna vedere se sarà veramente la sorpresa della competizione o solo la solita promessa non mantenuta. Davanti a Courtois ci saranno Denayer, Alderweireld, Vermaelen e Vertonghen. A fare da schermo Nainggolan e Witsel. Mertens, De Bruyne e Hazard dietro l’unica punta Lukaku.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,