Fatih Terim: “Bisogna dire che non è finita, farò il possibile per ricordarlo ai miei giocatori”

Pubblicato il autore: Masi Vittorio Segui

fatihterim_101015

Dopo le due sconfitte consecutive con Croazia e Spagna, la Turchia difficilmente potrà passare il turno, accedendo agli ottavi di finale. La squadra di Fatih Terim ha notevolmente deluso le aspettative, incassando ben quattro reti, senza mai riuscire, invece, a segnare. Vero che con la nuova formula passano anche le quattro migliori terze dei Gironi, ma al momento ci sono altre squadre nettamente favorite, visto il gioco espresso in questa decina giorni di competizione continentale.

Proprio l’allenatore della Nazionale turca ha così commentato il momento non positivo per la sua squadra: “Sono frustrato, arrabbiato perchè sono un essere umano. Ma darò le mie risposte più tardi, una volta che sarà tutto finito. Terminiamo il torneo e poi vedremo cosa succede. Tutte queste voci, queste critiche sulle nostre tattiche dovrebbero farmi ridere ma non ne sono in grado. Un esempio: un professore di storia ha criticato la Nazionale in televisione in un programma che non ha nulla a che fare col calcio. Ho amici insegnanti e quando parlo loro di calcio mi dicono che non hanno nulla da insegnarmi su questo argomento. Ecco perchè sono triste. Io non sono necessariamente pessimista perchè tre punti sono sufficienti al 90% dei casi. L’obiettivo principale è quello di passare i gironi. Bisogna dire che non è finita, farò il possibile per ricordarlo ai miei giocatori“.

Oggi si disputerà, allo Stade Felix Bollaert di Delelis, il terzo e ultimo match del girone, e l’avversario che si ritroverà davanti Terim è la Repubblica Ceca, anch’essa alla ricerca di punti-qualificazione, visto il solo pareggio fin qui ottenuto con la Croazia per 2-2. Va detto, però, che i cechi, come organizzazione di gioco, hanno dimostrato sicuramente qualcosa in più, ed il punto ottenuto contro la Croazia, in rimonta, ne è un’ulteriore prova. Il Girone D, poi, sarebbe di interesse per l’Italia, visto che arrivando prima, come oramai pare, si scontrerà contro la seconda proprio del girone dei turchi, ma gli avversari che, con più probabilità, incroceranno gli azzurri sono i croati, visto l’attuale classifica. Insomma, fra poche ore sapremo chi andrà a far compagnia alle Nazionali già eliminate di Russia e Romania.

  •   
  •  
  •  
  •