FIFA, Blatter al veleno: “Artemio Franchi truccava i sorteggi delle coppe europee”

Pubblicato il autore: Damir Cesarec Segui

artemio franchi


Non accenna a placarsi la bufera che negli ultimi mesi sta investendo la FIFA. Dopo le accuse di appropriazione indebita rivolte contro l’ex presidente Sepp Blatter e i suoi più stretti collaboratori, nonché le polemiche sul presunto maxi stipendio del neopresidente Gianni Infantino, ora è il turno dei sorteggi truccati.

Ad ammetterlo è lo stesso Blatter in un’intervista al quotidiano argentino “La Nacion”, senza però svelare di quali competizioni si tratti.
“L’ho visto con i miei occhi, è successo in occasione di una competizione europea. Solo una squadra ha truccato i sorteggi e si è trattato di una squadra italiana”.

Blatter lancia poi un’accusa gravissima: “C’era una sola persona che aveva questo potere in Europa. Quella persona era Artemio Franchi (presidente della UEFA dal 1973 al 1983, nda) , il quale truccava i sorteggi delle coppe europee”.

Il meccanismo del “magheggio” è molto semplice: “Si può imbrogliare senza particolari difficoltà durante i sorteggi anche se milioni di spettatori sono lì ad assistere all’evento. E’ possibile segnare le palline dei sorteggi che si vogliono estrarre, oppure scaldarle anche se in precedenza sono state tutte raffreddate”.

L’ex numero uno della Federcalcio mondiale sostiene però di non aver mai pilotato nulla. “Alla FIFA non è mai successo, ma a livello della UEFA invece sì e ne sono stato testimone. Io comunque non ho mai toccato le palline, altri presidenti invece l’hanno fatto. Io sono stato pulito fino all’ultimo. Non ho mai violato la legge e ho la coscienza pulita”.

Nel corso dell’intervista l’ex dirigente elvetico ha respinto le accuse di corruzione rivolte dalla stessa FIFA a lui e ai suoi vice Jerome Valcke (ex segretario generale) e Markus Kattner (ex direttore finanziario). I tre sono accusati di essersi attribuiti bonus per un totale di quasi 80 milioni di franchi.
La FIFA non è corrotta. Un’organizzazione non può essere corrotta, solo le persone che la compongono possono esserlo. La FIFA coinvolge oltre 1 600 persone e può darsi che tra queste ci siano delle mele marce”.

Nel frattempo l’UEFA ha prontamente risposto alle accuse di Blatter con un breve comunicato: “L’accusa che l’UEFA in passato avrebbe truccato i sorteggi delle sue competizioni è totalmente assurda e non merita nemmeno una risposta”.

Insomma, gli scheletri dagli armadi degli alti funzionari della Federcalcio mondiale continuano a saltare fuori come funghi in autunno. Ed è certamente un bene, ma sarebbe anche ora che le istituzioni predisposte iniziassero a punire severamente i colpevoli piuttosto che infliggere unicamente sospensioni inutili. Tanto vale allora continuare ad alimentare questo disgustoso “magna magna”…

  •   
  •  
  •  
  •