Francia – Romania, le parole di Deschamps e Pogba

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

didier-deschampsEsordio complicato ieri per la Francia di Deschamps che ha agguantato la vittoria soltanto nei minuti finali contro una coriacea Romania che stava cullando il sogno di fermare nel match inaugurale di Euro 2016 i padroni di casa francesi . Le difficoltà incontrate dai Blues non fanno preoccupare il tecnico transalpino il quale nelle dichiarazioni post gara ha analizzato in questo modo la gara della sua squadra.

Queste le dichiarazioni di Didier Deschamps ai microfoni di TF1 .

“Di positivo questa sera c’è il risultato – ha detto l’ex bianconero a TF1 – Non è stato semplice vincere, la Romania non è una squadra facile da battere. Sapevamo che sarebbe andata così: giocare il match di apertura non è mai facilissimo ed in qualche frangente del match abbiamo pagato proprio questo fattore.”
Deschamps soffermandosi poi sulla gara ha manifestato soddisfazione soltanto a metà per quanto fatto dalla sua squadra.

“Abbiamo avuto diverse occasioni, ma anche fatto un sacco di errori e anche subito in alcuni frangenti della gara. Nel finale ho messo in campo uno schieramento ultra offensivo e alla fine siamo stati premiati. Resta positivo il fatto che abbiamo vinto”.
Tra i protagonisti mancati della sfida inaugurale di Euro 2016 vi è il centrocampista della Juventus Paul Pogba, sostituito ad un quarto d’ora dal termine della gara da Martial. Il bianconero non è stato incisivo e decisivo come spesso accade ed ha pagato lo scotto dell’esordio davanti al pubblico di casa.

Le dichiarazioni di Paul Pogba.

“Sapevamo che era un match difficile, loro hanno fatto molto bene i primi 15′ ma poi siamo entrati in partita e alla fine un gol fantastico ci ha premiato e per questo siamo contenti”.  Nessuna polemica da parte del bianconero sulla sua sostituzione.  “Diciamo sempre che non sono mai gli 11 che finiscono, quindi sono state importanti le sostituzioni e chi è entrato ha dato energia e forza”.
La Francia vista ieri sera ha comunque messo in mostra grandi potenzialità, soprattutto nel reparto avanzato,  e sembra avere tutte le carte in regola per arrivare in fondo alla competizione. La Romania, data come vittima sacrificale alla vigilia, ha invece dimostrato di essere una squadra solida e ben organizzata che potrebbe puntare anche al passaggio del turno.

  •   
  •  
  •  
  •