Gundogan è del City: “Non potevo dire no a Guardiola”

Pubblicato il autore: Pierluigi Persano Segui

gundogan
Ilkay Gündogan è finalmente un giocatore del Manchester City. Dopo un lungo corteggiamento, i citizens hanno ufficializzato l’arrivo di uno dei giocatori finiti sulla lista della spesa di Guardiola. Il centrocampista lascia il Borussia DOrtmund dopo 5 anni e arriva in Premier League per una cifra intorno ai 27 milioni di euro, firmando un contratto di 4 anni fino al 2020.
In mattinata sul sito ufficiale del City è apparsa la prima intervista al giocatore tedesco:
Sono molto contento di essere qui al Manchester City, non vedo l’ora di iniziare questa sfida. Ringrazio Guardiola, ci ho parlato tante volte: è uno dei migliori allenatori del mondo, quello che ha fatto al Barcellona e al Bayern Monaco è qualcosa di unico. Abbiamo avuto comunicazioni intense e dal primo istante ho capito che era il momento giusto per me di giocare in uno dei migliori club d’Inghilterra. Non ho mai giocato in Premier League prima d’ora ma voglio vivere nuove esperienze, sarà qualcosa di nuovo. Non vedo l’ora di giocare con Aguero, poi anche De Bruyne, Hart, Kompany. Questa è una squadra fantastica, spero di dare il massimo.
Giocheremo la Champions League partendo dai preliminari ma sono sicuro che andremo avanti. Possiamo arrivare alla fase a gironi, poi vediamo cosa succederà dopo. Il mio sogno sin da bambino è di vincerla.
L’infortunio mi ha costretto a saltare l’Europeo con la Germania: è un problema al ginocchio, alla patella che ho operato. Ho bisogno di riposare ma spero di tornare in campo a settembre ed iniziare questa nuova avventura al City. Quando sarò al 100% voglio mostrare le mie qualità e aiutare la mia squadra, voglio giocare il più possibile.
Le mie caratteristiche? Mi piace creare chance per sviluppare gioco, giocare un bel calcio. E’ quello che rende il calcio speciale e che piace alla gente. La mia posizione è centrocampista centrale, quella dove mi esprimo meglio. Amo creare occasioni, fare il passaggio perfetto per il compagno, per mandarlo in gol. 
Spero di vincere tanto con il City e sono felice di far parte di questa famiglia“.

Leggi anche:  Ottavi Euro 2020: dove si piazzano le migliori terze nel tabellone?

Sul suo profilto Twitter invece, Gundogan ha voluto salutare i suoi ex tifosi del Borussia Dortmund, club che lascia dopo 157 presenze, una Bundesliga, una Coppa e una Supercoppa di Germania:
Dopo cinque anni di successi, è finito il mio tempo a Dortmund. Abbiamo celebrato tante vittorie ed affrontato le sconfitte insieme. Un ringraziamento speciale ai miei allenatori al BorussiaDortmund, Jurgen Klopp e Thomas Tuchel. Ho trascorso dei grandi momenti insieme a loro, che mi hanno portato a diventare un giocatore della nazionale tedesca. Sono davvero grato a tutti coloro che lavorano in quel club, ai compagni di squadra e ai tifosi che mi hanno sempre supportato. Il motivo del mio trasferimento è la grande opportunità di far parte della squadra di Pep Guardiola, il Manchester City. Guardiola mi ha chiesto di andare e mi ha convinto della sua filosofia di gioco. In questo momento credo sia la scelta giusta per me. Con lui come guida voglio migliorarmi. Sono felice comunque che nonostante il mio infortunio non lascio il Borussia a parametro zero.
Buona fortuna Borussia per il futuro! Farò del mio meglio per tornare in forma al più presto!

  •   
  •  
  •  
  •