Italia – Irlanda: le dichiarazioni azzurre nel post partita

Pubblicato il autore: Masi Vittorio Segui

nuova-maglia-italia

Brutta sconfitta per l’Italia contro l’Irlanda, non tanto per il risultato, visto l’1-0 di misura, ma per la prestazione, non altezza dei primi due match. Le cosiddette “seconde linee”, schierate in vista dell’ottavo di finale contro la Spagna, non hanno convinto. Queste le dichiarazioni degli azzurri nel post-partita.

Antonio ConteGuardando il tabellone c’è uno sbilanciamento pazzesco tra le squadre che sono a destra e sinistra, ma c’è un regolamento e bisogna rispettarlo. Stasera ho avuto tutte le rispose che cercavo, ho poco da rimproverare ai ragazzi. Il campo ha favorito loro, è stata una partita molto fisica. Per chi provava a giocare a calcio, questo è un terreno che non ha favorito. Nel nostro momento migliore abbiamo preso gol, adesso bisogna tornare a lavorare. Ho avuto delle risposte positive. Io ho giocato a calcio, queste partite non sono mai semplici e noi abbiamo risposto colpo su colpo. Anche con otto cambi si è vista una squadra ed un’idea, abbiamo provato a giocare a calcio su un campo che non ci permetteva di farlo. Non mi sento di rimproverare niente ai ragazzi, c’è stato il massimo impegno sotto tutti i punti di vista. Con oggi hanno giocato tutti i componenti della rosa tranne Marchetti, sono ragazzi che stanno lavorando. Spagna? Non è stato un sorteggio fortunatissimo, affrontiamo una delle squadre più forti al Mondo e c’è il massimo rispetto. Dobbiamo cercare di parlare tramite il campo, dobbiamo dare tutto e non avere recriminazioni

Salvatore Sirigu: “Non siamo contenti del risultato, guardiamo alle cose positive per preparare al meglio la gara con la Spagna. Ci saranno sicuramente motivazioni in più. La crescita di questa squadra passa anche dalle prestazioni di chi gioca di meno“.

Angelo Ogbonna: “Oggi hanno fatto differenza gli episodi, se fosse entrato il tiro di Insigne la partita si sarebbe messa in maniera diversa. Dobbiamo dimenticare questa partita, non c’è rammarico perché abbiamo dato il massimo. Abbiamo dimostrato di essere all’altezza, visto che in campo c’erano tanti giocatori nuovi“.

Leonardo Bonucci su Twitter: “Zero alibi. Si doveva dare e fare di più. Ora testa all’ottavo di finale. Avanti Italia“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: