Precedenti Italia-Svezia: quella volta che…

Pubblicato il autore: massimiliano granato Segui

Ibrahimovic.Svezia.2004.tacco.Italia.538x358Sono due i precedenti tra Italia e Svezia ai campionati Europei. Ad essere precisi sarebbero tre, visto che nelle qualificazioni per Euro ’88 ci furono le gare di andata e ritorno.C’era da ricostruire la Nazionale e dopo l’era Bearzot gli azzurri vennero affidati ad Azeglio Vicini. La prima gara si svolse il 3 giugno 1987 e l’Italia perse 1-0 in terra svedese. Era una bella squadra, presa dall’Under 21 che arrivò seconda agli Europei del 1986 e contava elementi del calibro di Zenga, Ferri, Bergomi, Vialli, Mancini, Donadoni: tutti validi giocatori, ben assemblati dal loro commissario tecnico. In Svezia a segnare fu Larsson al 25′ e Mancini fallì un rigore. La gara di ritorno, giocata il 14 novembre a Napoli, fu trionfale, con due reti capolavoro di Vialli (intervallate dal pareggio svedese ancora di Larsson ) che di fatto consegnarono il pass per l’Europeo in Germania.
L’ultimo precedente risale all’Europeo portoghese del 2004: allora come oggi era la seconda partita del girone e gli azzurri erano reduci dallo 0-0 contro la Danimarca. A guidare l’Italia era Giovanni Trapattoni, confermato nonostante il flop al mondiale nippocoreano. Gli azzurri sono privi di Totti, squalificato dopo lo sputo a Povlsen. Gli svedesi, reduci dal sonante 5-0 inflitto alla Bulgaria, hanno in Ibrahimovic la loro stella. La squadra azzurra non è male ma manca quella cattiveria giusta per poter vincere: desta scalpore l’esclusione di Gilardino da parte del Trap, per portare Di Vaio, elemento valido ma stagionato. Gli azzurri si portano in vantaggio con Cassano  al 37′: l’ex giocatore del Bari raccoglie un cross da destra e infila di testa Isaksson. Sembra fatta, ma proprio Ibrahimovic, al 40’della ripresa,con un colpo di tacco supera Buffon in uscita: vano l’intervento di testa di Vieri sulla linea. Nella terza gara poi tra svedesi e danesi ci sarà il famoso biscotto, un 2-2 che estrometterà gli azzurri dal prosieguo del torneo, nonostante il 2-1 contro la già eliminata Bulgaria.

Oporto 18 giugno 2004

Italia-Svezia 1-1 (1-0)

Italia: Buffon, Panucci, Nesta, Cannavaro, Zambrotta,
Gattuso (76’Favalli), Pirlo, Perrotta, Cassano (70’Fiore),Vieri, Del Piero (82’Camoranesi).
A disposizione: Toldo, Peruzzi, Oddo, Zanetti, Ferrari, Corradi, Di Vaio,Materazzi
Ct: Trapattoni
Svezia: Isaksson, Nillson, Mellberg, Jakobson, Edman
(76’Allback),Wilhelmsson (67′ Johnson), Linderoth,
Svensson (53’Kallstrom), Ljunberg, H.Larsson, Ibrahimovic.
A disposizione: Hedman, Kildstedt,Lucic, Mijalby, Hansson, Ostlund, A.Andersson, Farnerud, Whalstedt
Ct:Lagerback-Soderberg
Arbitro: Meier (Svizzera)
Marcatori: Cassano al 37′-Ibrahimovic all’85’
Ammoniti: Cannavaro, Gattuso, Zambrotta, Edman, Linderoth

MASSIMILIANO GRANATO

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,