James Rodriguez: panchina al Real Madrid e protagonista con la Colombia

Pubblicato il autore: Lorenzo Iuso Segui

Dopo il mondiale 2014, che lo ha visto protagonista assoluto con la Colombia e trionfante come capocannoniere (4 gol) del torneo, James Rodriguez fu acquistato dal Real Madrid per la cifra “monstre” di 80 milioni di euro dal Monaco. Trequartista puro che ama muoversi tra gli spazi con buona rapidità ma sopratutto con un tiro fenomenale e con grande abilità nei dribbling. Queste le caratteristiche che hanno reso popolare al panorama internazionale il campione colombiano in nazionale.

Dopo una prima buona stagione col Real alla corte di Ancelotti, la seconda annata non ha avuto gli stessi risultati. Nonostante la vittoria della Champions Leaugue, James è stato spesso relegato in panchina e perciò quasi mai protagonista. Con l’arrivo di Zinedine Zidane, James raramente è stato schierato titolare e ha chiuso la stagione con solo 21 presenze e 6 gol. Buoni numeri ma che non rispecchiano gli 80 milioni sborsati 2 anni fa. Ora di nuovo protagonista con la Colombia nella Copa America del Centenario: 2 partite, 2 gol e 1 assist. Sarà un caso? Forse no.

Il Real Madrid ha dimostrato da molti anni a questa parte di essere assoluto protagonista nelle sessioni estive con investimenti importanti a livello economico. Nel campo però i suoi acquisti non sempre hanno evidenziato il loro esborso economico o per un’eccessiva valutazione del giocatore o per mancato utilizzo. E’ sufficiente guardare allo scorso anno: 29 milioni di euro più bonus spesi per Kovacic e poi relegato in panchina per quasi tutta la stagione.
Lo stesso vale per Danilo, ex terzino del Porto. Pagato ben 35 milioni, il laterale è stato preferito per quasi tutta la stagione a Carvajal.

Tornando al talento colombiano, lo stesso giocatore durante la stagione ha spesso esternato questa situazione particolare dove nel club viene poco utilizzato mentre in nazionale è assoluto protagonista. Quale sarà il suo futuro? Panchina al Real o protagonista in un altro club?

Nelle ultime settimane, si sono diffuse le voci di un interessamento dei dirigenti juventini per il trequartista. Il problema resta il cartellino del giocatore. Pagato 80 milioni di euro, il Real Madrid difficilmente lo venderà per una cifra minore di 60 milioni di euro anche per evitare un’eccessiva minusvalenza per un talento incredibile.
Se non può essere la Juve, chi sarà capace di comprare il giocatore?

Manchester United, Manchester City o PSG? Le due squadre di Manchester sembrano essere le uniche capaci di comprare dal Real Madrid a tali cifre. Lo United avrà sicuramente voglia di regalare un gran acquisto al nuovo tecnico Mourinho e allo stesso tempo vorrà fare il City con Guardiola. Anche il PSG negli ultimi mesi ha provato a contattare l’entourage del giocatore che ha quanto pare sta bene al real. Il Paris Saint Germain ha la disponibilità economica per comprare il giocatore e formerebbe una coppia sudamericana nella trequarti con Di Maria sensazionale. Questo rimane però fantamercato.

Per il momento, tali destinazioni rimangono solo suggestioni perciò non ci resta altro che apprezzare le grandi abilità di James “El Diez” durante la Coppa America 2016 che potrebbe consacrarlo di nuovo come protagonista.
E vedendo come ha iniziato..

  •   
  •  
  •  
  •