Lippi, stanco di aspettare. Rifiuta l’incarico di D.T. della Nazionale

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

lippi-2Marcello Lippi non sarà il prossimo direttore tecnico della Federazione Italiana Gioco Calcio. L’ex allenatore della Juventus ha comunicato la propria decisione direttamente al presidente della Figc Carlo Tavecchio. Ad anticipare la notizia è stato il Corriere dello Sport che riporta le parole di Lippi che ha spiegato le ragioni della sua scelta. Alla base del rifiuto di Lippi di accettare la proposta fatta da Tavecchio  ha comunicato al presidente della Figc Carlo Tavecchio la decisione di rifiutare l’incarico di direttore tecnico della federazione la vicenda relativa alla posizione del figlio Davide, procuratore di giocatori. Un ruolo quello di Lippi junior che sarebbe incompatibile con l’incarico del padre. Secondo le intenzioni di Tavecchio Marcello Lippi avrebbe dovuto coadiuvare il lavoro del nuovo commissario tecnico dell’Italia Ventura. La decisione di Lippi è maturata vista l’attesa prolungata rispetto alle decisione della Corte d’Appello Federale, chiamata a valutare la compatibilità o meni dell’incarico di Lippi con la posizione del figlio Davide. 

Le dichiarazioni di Lippi al Corriere dello Sport.

” Non posso farmi prendere in giro. Non ho più intenzione di aspettare – questo il commento duro di Marcello Lippi – . Mi dispiace molto, perché l’idea di tornare in Federazione da direttore tecnico era per me appassionante. Penso che fosse il ruolo giusto. Ma evidentemente…Quello che è successo è strano, molto strano. Se qualcuno aveva nel mirino me sappia che ha sbagliato perché la mia storia resta scritta; se qualcuno aveva nel mirino mio figlio, non posso permettere che paghi lui un prezzo che sarebbe assurdo pagare. Per questo ho deciso di chiudere la vicenda, parlando col presidente Tavecchio”.

Adesso per il presidente della Federazione Italiana Gioco Calcio Tavecchio quindi si apre una nuova grana che dovrà essere risolta nel breve tempo. Fra qualche settimana Ventura prenderà ufficialmente il timone della Nazionale Italiana e tutti i ruoli federali dovranno essere occupati prima di quella data. Il no di Lippi dovrà portare i vertici della Figc a scegliere una nuova figura che abbia le caratteristiche adeguate per ricoprire l’incarico di direttore tecnico o potrebbero optare per lasciare questa casella libera lasciando maggiormente libero Ventura sotto l’aspetto gestionale.

  •   
  •  
  •  
  •