Nazionale, Ventura ufficializzato per il dopo Conte

Pubblicato il autore: Domenico Margiotta Segui

Fotoagenzia Bruno Peruzzini 35 Giornata Campionato Italiano di Calcio Serie a 2015-2016.Torino Sassuolo.Torino 24-04-2015.Nella foto:il pres cairo e giampiero ventura


Nazionale, Ventura ufficializzato oggi. Tra un ieri, il giorno della vittoriosa ma non molto convincente vittoria degli azzurri contro la rappresentativa finlandese, e un domani, giorno prescelto per la partenza dei giocatori e dell’entourage per Montpellier, c’è un oggi davvero importante. Infatti, nel pomeriggio si riunirà il Consiglio Federale della FIGC (Federazione Italiana Gioco Calcio), nel quale il Presidente Carlo Tavecchio, dopo la consueta consultazione con tutti i consiglieri (rapida visto che sono stati già tutti consultati), sottoporrà al governo del calcio la ratifica dell’accordo con Giampiero Ventura, contratto biennale e il dopo Conte è sancito. Intervistato nel pre partita di Italia Finlandia dai giornalisti RAI, Tavecchio ha affermato a riguardo: “Il nuovo commissario tecnico? Domani saprete tutto. Ventura? Potrebbe essere, abbiamo fatto un lavoro minuzioso per preparare il futuro di questa Nazionale che ora andrà agli Europei cercando di fare il meglio possibile e sono sicuro che lo farà”. Il Presidente non vuole affrontare l’argomento, rilasciando le solite battute di rito, e su Conte afferma: “Conte? Se ho nostalgia? Certo che ho nostalgia, però due anni fa quando lo avevo scelto e si era firmato un contratto di due anni, era scritto, era sicuro che la sua avventura sarebbe durata due stagioni e non di più. Era tutto scritto”. L’accordo tra le due parti prevede un contratto biennale sulla base di 1,3 milioni di euro annui, senza un bonus in caso di qualificazione al mondiale di Russia. Ventura porterà in Nazionale anche i suoi più stretti collaboratori: il vice Salvatore Sullo, il preparatore dei portieri Giuseppe Zinetti e il preparatore atletico Alessandro Innocenti.

Leggi anche:  Pistocchi su Conte: "Otto anni fa gli chiesi se fosse il caso di passare al 4-4-2. Lo ha chiesto anche Capello ma a lui..."

E’ la seconda volta che Giampiero Ventura sostituisce in panchina Antonio Conte. Era il 27 giugno 2009 quando il tecnico veniva ingaggiato come allenatore del Bari, in sostituzione del Conte Nazionale. Durante la conferenza stampa di presentazione, il tecnico dichiarava di “allenare per libidine”, guadagnandosi l’appellativo di Mister Libidine. Nel campionato 2009-2010, il Bari di Ventura si dimostra una delle squadre rivelazione, coniugando bel calcio e risultati, chiudendo al decimo posto a 50 punti (record per la squadra barese in Serie A). E’ anche l’anno del lancio di giovani come Ranocchia e Bonucci, che da quel momento entrarono nel giro della Nazionale maggiore. La stagione successiva alla guida del Bari non è dello stesso segno, anzi i risultati negativi convinsero il tecnico a lasciare la panchina pugliese al giro di boa del campionato. Il 6 giugno 2011 il Torino ufficializza il nuovo allenatore, che rivoluziona la squadra con l’arrivo di giocatori nuovi e il lancio di giovani come Glik, Ogbonna e Darmian. La stagione di Serie B 2011-2012 si conclude con la conquista della Serie A. L’obiettivo del campionato successivo è portare la squadra ad una salvezza tranquilla. A fine stagione 2013-2014 i granata si piazzano al settimo posto con la qualificazione ai preliminari di Europa League, grazie all’esclusione dalle coppe europee del Parma. Il 26 febbraio 2015 il tecnico ottiene una vittoria storica ai sedicesimi di Europa League, battendo l’Atletico Bilbao 2-3 in Spagna, ottenendo cosi la qualificazione agli ottavi di finale. Nessuna squadra italiana aveva mai vinto a Bilbao. Il 26 aprile 2015, i granata battono la Juve allo stadio Olimpico di Torino per 2-1, facendo vincere ai tifosi del toro il derby della Mole dopo 20 anni di dominio bianconero.

  •   
  •  
  •  
  •