Torino, presentato il nuovo allenatore

Pubblicato il autore: Nicola Digiugno Segui

sinisa

E’ stato presentato il nuovo tecnico del Torino, Sinisa Mihajlovic. Durante la conferenza, diversi i temi affrontati dall’allenatore serbo. Le sue prime dichiarazioni apparse sul sito internet ufficiale della società granata: “”Per me è un grande onore essere qui oggi. Mi avevano detto che Torino è un’altra dimensione, pensavo non fosse così ma devo ricredermi. Qui si respirano pagine di storia e quelle granata sono tra le più belle, drammatiche e intense del calcio italiano. Penso che questo club sia fatto di anima, cuore, orgoglio e sudore. Avevo voglia di tornare ad allenare un club che mi assomigliasse. Il Toro è abituato a stare nell’arena. Ha un compito che è lottare e combattere e non ha paura. Lotteremo e combatteremo, ma vogliamo anche giocare un buon calcio. Ho scelto questa società perché è epica. Ho chiesto al presidente di accompagnarmi a Superga per omaggiare la squadra degli eroi che ci guarda da lassù. Noi dobbiamo essere sempre all’altezza in ogni minuto che indosseremo la maglia granata, sia nelle partite di campionato sia in allenamento. La cosa importante è dare tutto il possibile, bisogna recuperare valori di appartenenza e morali. Quelli che mi conoscono bene sanno che non faccio appelli: ma chiedo di far capire, a chi si avvicina al Toro, che cos’è il Torino. Non vedo l’ora di cominciare”.

Dallo stesso sito internet del Torino, il tecnico parla del modulo tattico: “Non ho un modulo preciso. Troverò quello adatto alle caratteristiche dei giocatori che avrò. Durante la mia carriera ho giocato con tutti i moduli, tranne che con la difesa a tre. Avremo sicuramente un modulo di base e poi moduli alternativi.  Voglio giocare per vincere,  non per non perdere. Quindi la mia squadra deve essere offensiva ma allo stesso tempo anche sapere difendere. L’equilibrio è la cosa importante”.

Sinisa Mihajlovic ha aggiunto nella conferenza di presentazione: “Noi partiamo un po’ svantaggiati rispetto a quelle più forti – si legge sul sito internet granata – ma sono convinto che se saremo tutti uniti, la squadra la società e i tifosi, potremo raggiungere l’Europa. Gianluca e il Presidente sono ambiziosi come me, quindi faremo di tutto per andare in Europa. Calciomercato? Qualche giocatore andrà via, qualcuno arriverà, ma una cosa è sicura: tutti dovranno essere ambiziosi, essere motivati e avere voglia di migliorarsi e sacrificarsi. Tutti quelli che vorranno venire al Toro dovranno esserne contenti. Io non guardo i nomi, perché spesso sul campo rimane soltanto quello e non si esprimono le qualità dichiarate in precedenza. Ogni reparto probabilmente subirà qualche ritocco, a partire dalla difesa.  Immobile? Tutti quelli che verranno al Torino dovranno essere ambiziosi e aver voglia di migliorarsi. Quelli che non hanno queste caratteristiche non ci servono. Speriamo di completare la rosa il prima possibile per poter lavorare già con tutti i giocatori. Dobbiamo prendere giocatori adatti alla nostra dimensione. Noi non siamo come le squadre con maggiori possibilità economiche, ma so che il Presidente farà le scelte giuste”.

Spazio anche al derby con Juventus. Ecco cosa ha detto il nuovo tecnico, sul sito del Toro: “Preparo il derby come tutte le altre partite, vale sempre tre punti. Loro sono forti ma possiamo giocarcela alla pari. Sicuramente queste partite sono anche più facili da preparare perché è molto più facile raggiungere la giusta motivazione”.

  •   
  •  
  •  
  •