Anche i preti a Napoli “sparlano di Higuain”

Pubblicato il autore: Daniela Segui

prete che sparla di higuainOra non solo i tifosi napoletani: anche i preti a Napoli esecrano il comportamento di Higuain e la sua decisione di lasciare il Napoli, “la squadra che lo ha sostenuto e esaltato” dicono. Allo scopo, virale è diventato il video di un parroco di Agerola provincia di Napoli che, durante la celebrazione di un matrimonio, attacca l’ex giocatore della società sportiva Calcio Napoli con testuali parole:”I napoletani sono tutti affranti per la cessione di Higuain alla Juve. Io sfiderei chiunque per quei soldi a non andarsene in un’altra squadra. E’ l’interesse a muovere le redini del mondo! Ma a chi volete prendere in giro! Il cuore…non il cuore! Quel”poveraccio” ha avuto una grande proposta e l’ha presa. E’ la mentalità umana questa. Dio invece non ragiona così”. Ripetiamo che le parole dell’uomo di chiesa sono state pronunciate durante la celebrazione di un matrimonio, a significare quanto per tutto il capoluogo partenopeo e non solo, si parli di questa faccenda. Ormai per i napoletani il discorso è uno solo: tutti parlano di Gonzalo Higuain, ognuno esprime la propria opinione in merito e naturalmente gli si augurano cose “non buone”. Persino dalle emittenti locali non si fa che parlare d’altro, i conducenti sperano ovviamente il peggio per lui e naturalmente che alla Juve porti solo danni. “Giudain” è stato definito dai suo ormai “ex appassionati” come un Giuda che con un bacio o per i soldi è stato in grado di abbandonare senza remore chi per tanto tempo lo ha amato e sostenuto. Dunque cosa resta da fare a un popolo affranto e amareggiato in una situazione come questa? Ovviamente diffamare la figura dell’ ex calciatore del Napoli, augurargli il peggio possibile, e su questo il popolo napoletano davvero si sta sbizzarrendo a più non posso anche sui social, fare “jettature” e consolarsi esaltando comunque chi è rimasto fedele alla squadra del cuore. Ovviamente, e questa resta da sempre la caratteristica tipica del popolo campano, non manca di fare ironia sulla cosa. Oltre alla “lacrime” c’è chi invece è pronto a giurare che uno sportivo come “quello” davvero non serviva al calcio Napoli, che alla fine i Santi protettori dei napoletani, in special modo il mitico San Gennaro, proteggerà i suoi concittadini da questo e da altri mali, che Higuain deve “bruciare” nella lava del Vesuvio e che il suo peccato presto sarà punito. Leggende e barzellette sull’avvenimento, poi non mancano: c’è chi, per lenire il dolore dei piccoli “scugnizzi” racconta la favola di un “orco” che era stato prestato al Napoli solo per essere esaltato, ma che dopo sarebbe disceso agli inferi; chi invece racconta che la maledizione divina scenderà su Higuain e che non gli darà scampo per il resto della vita… Insomma una vera e propria escaltion comica e allo stesso tempo triste che in se racchiude lo spirito ironico e giocoso di tutti i tifosi napoletani. E comunque il vero appassionato alla squadra Napoli e stiamo parlando della quasi totalità dei campani, non smette di sperare che i propri campioni daranno sempre il massimo per la vittoria: ora, più di prima!

  •   
  •  
  •  
  •