Chi è Big Sam Allardyce, prossimo ct dell’Inghilterra

Pubblicato il autore: Fabio Roveda Segui

big sam allardyce

Si chiama Sam Allardyce, ma tutti lo conoscono come “Big Sam”. E a detta della BBC non ci sono dubbi, sarà lui il nuovo ct della nazionale inglese. Un nome che, soprattutto in Italia, dirà ben poco anche a chi di calcio ne mastica un poco. Chi è quindi “Big Sam”, il nuovo tecnico dell’Inghilterra?

Allardyce è nato a Dudley, nelle West Midlands il 19 ottobre 1954. La sua carriera da calciatore è legata soprattutto al Bolton Wanderers, squadra di cui è stato una bandiera con 198 presenze e 21 reti negli anni Settanta e Ottanta. Centrale difensivo roccioso, i suoi fan lo chiamavano “Super Sam Bionic Man” e la sua filosofia di allenatore non è dissimile da quella che aveva quando calcava i campi da gioco. Ma non ditelo a lui: “Big Sam” ha spesso rifiutato le accuse di essere un giocare “palla lunga e contropiede”, come quando José Mourinho lo accusò di giocare un “calcio del diciannovesimo secolo”. Lui si ritiene piuttosto un maniaco dei dettagli che dà grande importanza a scienza alimentare, tecnologia e statistiche. E a livello tattico alla disposizione sui calci di fermo. La sua carriera finora è stata dignitosa, ma non certo trascendentale: Limerick (in Irlanda), poi nell’ordine Preston North End, Blackpool, Notts County, Bolton, Newcastle, Blackburn, West Ham e Sunderland (squadra che allena attualmente), queste ultime cinque in Premier League. Premier League dalla quale vanta un record: non è mai retrocesso e con 467 presenze è il quarto allenatore più gettonato della competizione dopo Ferguson, Wenger e Redknapp (il secondo inglese). In quanto a trofei però non aspettatevi di trovare granché nella sua bacheca, eccezion fatta per la vittoria della Serie B irlandese con il Limerick e della Third Division inglese con il Notts County. Non certo un biglietto da visita di lusso per l’uomo che dovrebbe ridare smalto alla nazionale dei tre leoni.

Come cambierà dunque la nazionale inglese? Disciplina, rigore e rispetto delle regole, scommettono dall’Oltremanica. A livello di uomini a beneficiarne di più potrebbe essere Jermain Defoe, l’uomo che ha salvato il Sunderland di “Big Sam” con 15 reti ed è stato escluso da Euro 2016 dopo essere stato inserito nei 26 preconvocati da Roy Hodgson. Un altro nome su cui scommettono nel Regno Unito è quello di Andy Carroll, centravanti di peso del West Ham, fuori dal giro della Nazionale dall’Euro 2012 in Polonia e Ucraina, ma con le caratteristiche fisiche e tecniche che piacciono ad Allardyce. Non è da escludere qualche grande ritorno inoltre, data la predilezione di “Big Sam” per i giocatori di esperienza: Steven Gerrard e Frank Lampard sono avvisati.

La risposta comunque non si farà attendere più di tanto: il 4 settembre in occasione dell’esordio alle Qualificazioni per i Campionati del Mondo di Russia 2018 l’Inghilterra se la vedrà a Trnava contro i padroni di casa della Slovacchia. Gli inglesi sono infatti stati inseriti nel Gruppo F con Slovacchia, Scozia, Lituania, Slovenia e Malta in un girone con tante outsider da non sottovalutare. Con una sola qualificata diretta è già un appuntamento da non sbagliare per “Big Sam”.

  •   
  •  
  •  
  •