Copa Libertadores, finale: ecco il primo round

Pubblicato il autore: Mario Grasso Segui

final_efe_4

La Casa Blanca di Quito, casa della Liga de Quito, per una notte sarà prestata alla causa del piccolo Independiente del Valle. I neroblu, squadra di un piccolo sobborgo della capitale dell’Ecuador, hanno già scritto una pagina incredibile nella loro storia, ma possono scriverne una ancora più grande contro i colombiani dell’Atletico Nacional.

Nel 2007 per la prima volta salivano dalla Segunda Division (la nostra Lega Pro) alla Serie B e due anni dopo per la prima volta in Serie A. Nella passata stagione hanno chiuso terzi dietro le più celebri Emelec e Liga de Quito e per la prima volta hanno ottenuto la qualificazione alla Copa Libertadores. Il loro torneo è stato una vera sorpresa. Con una squadra senza stelle e composta quasi interamente da ecuadoriani (tre soli sono uruguayani come l’allenatore Repetto), i neroblu hanno eliminato tutte le più grandi. Nella prima fase è toccato al Colo Colo e al Melgar, eliminati chiudendo dietro solo all’Atletico Mineiro; il primo colpaccio negli ottavi, dove finiscono out nientemeno che i campioni in carica del River Plate; quindi i messicani del Pumas UNAM; e infine il favoritissimo Boca Juniors.

Ma per scrivere la storia bisognerà fare i conti con l’Atletico Nacional che può tornare nella storia. I biancoverdi, che vantano illustri top player passati come il leggendario Higuita, non vincono qualcosa di importante dallo scudetto colombiano del 2004 e a livello internazionale dalla Copa Merconorte vinta nel 2000. In Copa Libertadores tornano a giocarsi una finale dopo 21 anni e a dopo 27 dall’ultimo e unico successo, proprio ai tempi di Higuita. Per arrivare fin qui il club di Medellin ha eliminato Penarol e Sporting Cristal, nella prima fase, passando il turno insieme allo Huracan, eliminato poi negli ottavi. Nei quarti ancora colpaccio contro un’argentina, il Rosario Central. Quindi la grande affermazione sul San Paolo in semifinale, che riporta l’Atletico Nacional a un passo dal sogno.

Primo round in casa ecuadoregna, poi la resa dei conti finale.

  •   
  •  
  •  
  •