De Laurentiis: “Tavecchio? E’ un ultracentenario”

Pubblicato il autore: Francesco Sbordone Segui

napoli
Conferenza stampa da assoluto protagonista quella di Aurelio De Laurentiis. Tanti gli argomenti trattati, senza perdere l’occasione di esprimere la propria opinione su chiunque e su qualunque argomento.
La maggior parte delle domande sono state sulla situazione Higuain-Juventus, con il Pipita ad ormai un passo dai bianconeri ma il Patron ha risposto a tutte le domande, esprimendo senza mezzi termini le sue idee a partire da Ventura e passando per Conte e Tavecchio:”Ventura ct? L’ho avuto come allenatore, lavora con un modulo che mi ha fatto perdere Verratti. Pochi utilizzano il 3-5-2 in Europa. Tavecchio? E’ vero che è ultracentenario, a me non ha mai convinto nemmeno il 3-5-2 di Conte che ritengo per atteggiamento e cultura il miglior allenatore che esista. Se Antonio Conte dovesse al Chelsea continuare a giocare con il 3-5-2 penso che farà molta fatica. Con Tavecchio non si è svecchiato nulla, io concepisco la Nazionale come una squadra per i giovani. Bisogna avere gli attributi per sbagliare, bisogna innovare il concetto di italianità calcistica. E’ tutto da rifondare il calcio, è una fregnaccia dire che c’è l’Under 21″.
E’ di ieri la notizia che in un assemblea di Lega, è stato proposta la moviola in campo in via sperimentale ma Nicchi, Presidente dell’Associazione Arbitri, si è dichiarato contrario. De Laurentiis spiega la sua posizione: “Nicchi si è messo di traverso alla moviola in campo introdotta dalla Fifa e i risultati saranno blindati. In Lega è stato proposto di pagare una sperimentazione della Var, io non ho voluto pagare nulla, siamo quasi arrivati a cazzotti con Lotito. Sarebbe divertente vedere Cesari che commenta le immagini, non capisco Tavecchio e la posizione degli organi federativi. E’ tutto un discorso di un potere occulto che, però, nessuno si fila.
Una delle tante proposte lanciate negli anni da De Laurentiis è quella di un campionato parallelo con le migliori squadre di cinque nazioni diverse:”Mi fa piacere che Bogarelli (presidente di Infront) stia rilanciando la mia idea di fare un campionato parallelo europeo, è una stupidaggine il formato di Champions ed Europa League visto che non permette a tutti di giocare andata e ritorno contro tutte le squadre. Il Torneo delle 5 Nazioni sarebbe un ottimo prodotto, quando si fa una trasmissione pay per view, viene fuori un parterre d’eccezione. Con un investimento importante in tal senso cambierebbe tutto, dai vivai agli stadi. Quando parliamo dei diritti d’immagine, raccontiamo di una sorta di mafia, alcune aziende d’abbigliamento sportivo s’inseriscono nella vita dei calciatori sin da piccoli e non potrebbero farlo. Noi dobbiamo essere proprietari dello stadio, dei marchi e dovremmo essere anche proprietari dell’academy.
Stoccata di De Laurentiis nei confronti del Sindaco di Napoli De Magistris:“Quando la gente dice “De Laurentiis caccia i soldi, facci lo stadio”, bisognerebbe capire che c’è bisogno di una regolamentazione con il Comune. Speriamo che non siano gestiti male i soldi delle Universiadi, a De Magistris ho detto che possiamo far volare la città con le strutture sportive. Se io prima di morire avessi vinto due scudetti e pareggiato il conto di Ferlaino, non avrei cambiato proprio nulla, non saremmo stati forieri di alcuna trasformazione”.
Un Aurelio De Laurentiis che non si smentisce mai, parole di fuoco contro tutti.

  •   
  •  
  •  
  •