Dramma Poborsky, paralisi facciale per la puntura di una zecca

Pubblicato il autore: Rocco Menechella Segui

poborsky barba zecca

Dramma Poborsky. Karel Poborsky, ex centrocampista offensivo della Lazio, ha riportato una paralisi facciale parziale in seguito alla puntura di una zecca. Preoccupano le condizioni dell’ex giustizier dell’Inter nell’ormai celeberrimo 5 maggio del 2002. Secondo quanto riporta la stampa della Repubblica Ceca, la zecca si sarebbe infilata nella folta barba dell’ex biancoceleste. La notizia è stata confermata anche da Pavel Kuka, ex compagno di nazionale di Poborsky: “Non sono un medico e non posso dire nulla sulla sua malattia, ma speriamo possa ristabilirsi presto”. “Questa notizia del suo grave stato di salute ci è arrivata la scorsa settimana – aggiunge -. Avevamo diversi progetti in cantiere, ma adesso l’unica cosa che conta è la sua salute”.

Da tempo Poborsky si faceva vedere in giro con una folta barba e secondo il portale ceco Expres.cz sarebbe stato proprio questo il suo punto debole. La zecca, infatti, si sarebbe infilata nella barba e lo avrebbe punto innescando un’infezione. Poborsky il 5 maggio 2002, con la maglia della Lazio, fu protagonista del famoso match contro l’Inter nell’ultima giornata di campionato e con due suoi goal contribuì alla sconfitta dei nerazzurri per 4-2, consegnando di fatto lo Scudetto nelle mani della Juventus. Visto il gemellaggio tutt’oggi attivo tra tifosi biancoazzurri e quelli neroazzurri non è rimasto particolarmente simpatico ai tifosi della Lazio mentre di sicuro rimarrà un nome indimenticabile per i tifosi della Juventus.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  SKY o DAZN? Dove vedere Spezia Lazio in streaming e in diretta tv, 10° giornata Serie A
Tags: