Euro 2016, Galles – Belgio: le parole dei vincitori

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

gallesLa più grande sorpresa di Euro 2016 l’ha scritta il Galles che, eliminando il Belgio, ha raggiunto il traguardo più importante della sua storia calcistica. La formazione di Coleman ha raggiunto per la prima volta nella sua storia la semifinale di una competizione internazionale e, contro il Portogallo, avrà l’opportunità di continuare il sogno puntando ad una finale che saprebbe veramente di miracoloso.

Le dichiarazioni di Chris Coleman, Ct Galles:

“Non si può descrivere la nostra emozione, sapevamo che sarebbe stato difficile contro un top team. Siamo riusciti a fare un buon possesso palla, potevamo giocarci le nostre chance, è incredibile non riesco a rendermi conto dell’impresa che abbiamo fatto, in uno stadio pieno di tifosi avversari. Abbiamo creato tante occasioni, Aaron Ramsey ha fatto la differenza giocando tra le linee, permettendoci di sfruttare il nostro possesso palla con le verticalizzazioni. Immagino tre milioni di persone a casa impazzire di gioia. So che la mia squadra è abbatsanza forte da fare bene contro chiunque. Dobbiamo avvicinarci alla prossima partita come abbiamo fatto per le precedenti. Non penso a vincere il torneo. La grande sfida siamo noi stessi, riuscire a far giocare i calciatori senza paura.

Hal Robson-Kanu, attaccante Galles e Man of the Match

“E ‘stato fantastico! E’ stato fondamentale tornare in partita nel primo tempo. Sapevamo che se avessimo giocato come nella prima frazione, poi avremmo avuto la nostra ricompensa. Questo è il premio per come abbiamo lavorato duramente per sei , sette anni. E’ un credito che tutti noi vantavamo col destino. Abbiamo giocato contro il Belgio un paio di volte negli ultimi anni e sapevamo come giocare contro di loro. Ora ci godremo questa serata di festa e poi ci prepareremo per la prossima partita”.

Ashley Williams, capitano Galles

“E’ stata una grande emozione per tutti noi come gruppo. Abbiamo lavorato molto per esser qui, stasera abbiamo faticato molto per vincere contro una squadra come il Belgio. Il nostro segreto è la coesione, sono anni che giochiamo insieme e ognuno si sacrifica per l’altro, questo è quello che ci spinge”.

Gareth Bale, attaccante Galles

“E’ una grandissima serata, per noi e per i nostri tifosi che ci hanno sostenuto al massimo e ora avranno un altra occasione per rivederci. E’ un sogno, abbiamo lavorato tanto per esser qui, ora lavoriamo per farci trovare pronti contro il Portogallo. Loro non sono solo Cristiano Ronaldo, ma anzi hanno un grande collettivo e dobbiamo prepararci al meglio in vista di un’altra sfida fantastica. E’ l’impresa e il momento più bello della mia vita”.

IL TABELLINO (EURO 2016)

GALLES-BELGIO 3-1

Galles (3-5-2): Hennessey 6; Chester 6,5, Williams 7, Davies 6,5; Gunter 6,5, Taylor 7; Allen 6,5, Ledley 6 (27′ st King 6), Ramsey 7,5 (44′ st Collins sv); Bale 7, Robson-Kanu 7,5 (35′ st Vokes 7).

A disp: Williams, Ward, King, G.Williams, Edwards, Richards, Cotterill, Vokes, Collins, J.Williams, Vaughan, Church Ct: Coleman

Belgio (4-2-3-1): Courtois 6,5; Meunier 6,5, Alderweireld 5,5, Denayer 5, J. Lukaku 4,5 (30’st Mertens 5,5); Witsel 5, Nainggolan 7; Carrasco 4,5 (1’st Fellaini 6), De Bruyne 4,5, Hazard 5; R. Lukaku 4,5 (38′ st Batshuayi sv).

A disp: Mignolet, Gillet, Fellaini, Mertens, Origi, Kabasele, Dembelè, Benteke, Batshuayi, Ciman. Ct: Wilmots

Arbitro: Skomina (Svn)
Marcatori: 12′ Nainggolan (B), 30′ Williams (G), 55′ Robson-Kanu (G), 85′ Vokes (G)
Ammoniti: Davies (G), Chester (G), Gunter (G), Fellaini (B), Ramsey (B), Alderweireld (B)
Espulsi: nessuno

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,