Euro 2016, Polonia – Portogallo. Le parole degli sconfitti

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

poloniaOrgoglio della propria squadra il commissario tecnico della Polonia Adam Nawałka ha commentato con amarezza la sconfitta subita dalla sua squadra ai calci di rigore contro il Portogallo.

Le parole di Adam Navalka, Ct Polonia

Sicuramente questo è un momento difficile per noi. I giocatori ci hanno messo tanto cuore e hanno giocato con coraggio per tutto il torneo. Non abbiamo perso nemmeno una partita – siamo usciti solo ai rigori. Possiamo pensare con ottimismo al futuro. Ci sarà tempo per le analisi ma adesso questa sconfitta fa male. Abbiamo fatto dei passi avanti e questo torneo ne è la prova. Siamo stati bravi sia nella fase a gironi che in quella a eliminazione diretta. Abbiamo giocato un bel calcio. Abbiamo sempre cercato di migliorarci e sarà così anche in futuro. Lo spirito di squadra è stato il nostro punto di forza. Dobbiamo pensare a quanto abbiamo fatto qui e cercare di continuare a crescere. Non dobbiamo piangerci troppo addosso, è solo una delusione. Sono certo che ripenseremo a tutto questo con maggiore ottimismo in futuro. Entrambe le squadre hanno giocato bene stasera. I tifosi ci hanno spinto a giocare sempre meglio. Li sentiamo vicini e sentiamo di poter regalare loro tanta gioia. Spero che questo torneo sarà l’inizio di una grande era per il calcio polacco. E’ stata una partita piena di contrasti e tackle. Robert Lewandowski è sempre un giocatore fondamentale per questa squadra. E’ il nostro capitano, motiva i compagni in campo e fuori. Posso solo elogiare il suo comportamento. E posso solo ringraziare tutti i giocatori per il cuore che hanno messo in questo torneo.

Leggi anche:  Svezia, la Nazionale riapre ad Ibrahimovic: "Se vuole tornare, lo dica"

Le parole nel post partita del capitano della Polonia Robert Lewandowski

“Perdere in questo modo fa molto male perché abbiamo lottato fino alla fine ed abbiamo perso contro la squadra che in questo torneo non ha vinto una partita. E’ il paradosso di queste competizioni.  Il Portogallo ha fatto maggior possesso palla durante la partita ma non ha creato molte occasioni da rete. Abbiamo lottato fino alla fine e siamo molto dispiaciuti per aver perso ai calci di rigore.  Dobbiamo avere la forza adesso di guardare avanti, ai nostri prossimi obiettivi. La strada che abbiamo davanti è molto più difficile rispetto alle qualificazione per Euro 2016. Dobbiamo recuperare convinzione in fretta dopo questa sconfitta dolorosa. Davanti a noi abbiamo le qualificazioni per i prossimi campionati del mondo e dobbiamo dare il massimo. Questa sconfitta sicuramente ci farà molto male per tanto tempo ma siamo duri e sono sicuro che sapremo reagire al meglio”.

Leggi anche:  Europa League 2020/21, le probabili formazioni della quinta giornata e statistiche

IL TABELLINO

POLONIA-PORTOGALLO 4-6 dcr (1-1)

Polonia (4-4-2): Fabianski 6; Piszczek 6, Glik 7, Pazdan 7, Jedrzejczyk 6; Blaszczykowski 6, Krychowiak 6,5, Maczynski 6 (8′ pts Jodlowiec 6), Grosicki 6,5 (36′ st Kapustka 5,5); Milik 5,5, Lewandowski 7. A disp.: Szczesny, Boruc, Cionek, Wawrzyniak, Salamon, Linetty, Peszko, Zielinski, Starzynski, Stepinski. Ct.: Nawalka 6,5

Portogallo (4-1-3-2): Rui Patricio 6,5; Cedric 6, Fonte 6,5, Pepe 7, Eliseu 5,5; Adrien Silva 5,5 (28′ st Joao Moutinho 6), William Carvalho 6,5 (6′ pts Danilo 6), Sanches 7, Joao Mario 6 (35′ st Quaresma 6,5); Nani 6, Cristiano Ronaldo 5. A disp.: Lopes, Eduardo, Bruno Alves, Carvalho, Guerreiro, Vierinha, Andre Gomes, Rafa Silva, Eder. Ct.: Santos 6

Arbitro: Brych

Marcatori: 2′ Lewandowski (Pol), 33′ Sanches (Por)

Ammoniti: Jedrzejczyk, Glik, Kapustka (Pol); Adrien Silva, William Carvalho (Por)
Espulsi: nessuno

  •   
  •  
  •  
  •