Euro 2016, Portogallo – Galles. Le parole dei protagonisti

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui
portogalloIl Portogallo è la prima finalista di Euro 2016. La formazione lusitana ha messo fine al sogno del Galles rifilando un secco due a zero alla formazione di Chris Coleman. Per Ronaldo e compagni adesso l’attenzione è rivolta alla sfida di questa sera tra Germania e Francia che designerà l’altra finalista della competizione europea. Queste le dichiarazioni rilasciate al sito ufficiale della UEFA da alcuni protagonisti della semifinale Galles  – Portogallo.

Nani, attaccante Portogallo
: “Arrivare in finale è qualcosa di speciale, per noi è un sogno e ringrazio tutto lo staff e la squadra per il lavoro fatto. Ora prepariamoci bene per il 10 luglio. Sono molto contento di aver contribuito ai risultati della squadra e per me è un onore rappresentare il Portogallo. Francia-Germania? Non siamo noi a scegliere, il nostro obiettivo era arrivare in finale e ce l’abbiamo fatta. Ora dobbiamo giocare con personalità cercando di vincere”
Cristiano Ronaldo, capitano Portogallo: “E’ quello che volevamo sin dall’inizio, abbiamo lottato per questo risultato, superando una prima fase di torneo difficile. Si può iniziare male e poi finire bene, il sogno è solo a un passo, è stato fantastico e spero che rimarremo felici anche dopo la finale. Per il Portogallo sarebbe fantastico vincere gli Europei, penso che ci riusciremo. Ho lavorato tanto e non ho sentito le critiche, pensando solo al campo.
Fernando Santos, ct Portogallo: “Non è un sogno ma un proposito che si realizza, siamo arrivati a raggiungere il nostro obiettivo, giocheremo per vincere. Anche se non abbiamo vinto tanto questo in finale non conterà, come non sarà importante l’avversario, dobbiamo giocare la nostra finale imponendo il nostro gioco“.

Chris Coleman, ct Galles: “Credo che fosse fondamentale segnare il primo gol, chi avesse segnato per primo poi avrebbe avuto grandi chance di vincere. Non abbiamo mai trovato il nostro slancio. Dobbiamo dare i giusti meriti al Portogallo, hanno difeso bene e coperto al meglio lo spazio. Il primo gol è stato fondamentale, abbiamo perso la nostra concentrazione per cinque minuti e in semifinale contro il Portogallo non te lo puoi permettere”.

Gareth Bale, attaccante Galles: “Hanno chiuso la loro area abbastanza bene. Hanno limitato le nostre opportunità e il risultato è giusto. Non abbiamo rimpianti. Siamo orgogliosi di quello che siamo riusciti a fare. Ovviamente ci sarebbe piaciuto arrivare in finale, ma ce l’abbiamo messa tutta. Ronaldo è un goleador naturale e ha segnato ancora una volta. Siamo delusi, ma ci tireremo su, siamo un gruppo orgoglioso e sono certo che ci risolleveremo. Nessuno si aspettava di arrivare a questo punto, continueremo a combattere per la nostra Nazionale”.
  •   
  •  
  •  
  •