Italia Under 19: ecco chi sono i nuovi giovani talenti azzurri

Pubblicato il autore: Saverio Crea Segui
La formazione Under-19 italiana

La formazione Under 19 italiana. Foto: Oasport.it

Azzurrini in finale

L’Italia under 19 arriva in finale all’Europeo. La selezione allenata da Vanoli  ha sconfitto, nella partita delle 12, l’Inghilterra. Grande prestazione di Dimarco che segna due gol, rigore e punizione.
L’Inghilterra era favorita, la selezione perdente contro l’Italia, era la stessa che aveva conquistato l’Europeo under-17 e puntava a confermarsi anche in questa categoria. Gli azzurrini giocheranno contro la Francia o il Portogallo. Le due squadre si affronteranno questo pomeriggio alle 17, in una semifinale accesissima e imprevedibile. L’under 19 non vince un Europeo dal 2003. In quella squadra c’erano, tra gli altri: Chiellini, Aquilani e Pazzini.


I protagonisti dell’Italia

Federico Dimarco, terzino dell’Empoli, autore dei due gol contro l’Inghilterra, era stato decisivo anche nelle gare precedenti. Aveva segnato i rigori contro Germania e Portogallo. 
Fondamentale anche il portiere Alex Meret. Meret ha sostituito Donnarumma all’Udinese e ora è in prestito alla Spal. E’ considerato l’erede di Buffon, aggregato al ritiro della Nazionale prima di Euro 2016. In difesa, oltre Dimarco, decisivo Filippo Romagna, capitano della Nazionale e anche della Primavera della Juventus. Juventino anche Favilli, bomber in Primavera, per ora a secco in questi Europei. Talento emergente, il fantasista Manuel Locatelli, scuola Milan, “Un po’ Pirlo, un po’ Montolivo” per il responsabile delle giovanili rossonere. Molto spazio, è stato dato a Giuseppe Pezzella (Palermo) che spesso parte dalla panchina.

Paolo Vanoli, CT dell'Under-19. Foto: IPP/imagosport

Paolo Vanoli, CT dell’Under 19. Foto: IPP/imagosport


La gara

Primo tempo noioso, le due squadre si studiano e non corrono pericoli. Al 25′ la svolta: Favilli atterrato in area, rigore per l’Italia. Se ne incarica Dimarco, che segna e porta in vantaggio i suoi compagni. L’Inghilterra reagisce ma non va’ oltre qualche tiro fuori dallo specchio. A ridosso del primo tempo, gli inglesi aumentano il ritmo e diventano più pericolosi con Isaiah Brown che semina il panico sulla fascia. La difesa italiana regge.
Nel secondo tempo,
un cross pericoloso per l’Italia su cui non arrivano Favilli e Panico. Poi, per l’Inghilterra un tiro-cross di Kenny, su cui non arriva Abraham. Al 60′ minuto, 2-0 per l’Italia.
Ancora Dimarco, pennella una punizione a giro e non lascia scampo al portiere Woodman. Gli azzurri controllano gli ultimi scampoli di gara e non corrono pericoli e anzi sfiorano il terzo gol, annullato per fuorigioco. Un autogol di Picchi riapre la gara. L’under resiste e vola in finale.

Dimarco festeggia il suo gol. Epa

Dimarco festeggia il primo gol.  Epa

  •   
  •  
  •  
  •