Inter, buona la prima negli States

Pubblicato il autore: Mirko Pellecchia Segui

085257684-a2b7d5e9-7eaa-40a2-8386-6a86b8a13b15

Debutto assoluto nella tourneè estiva americana per l’Inter di mister Roberto Mancini.
I neroazzurri hanno sfidato i padroni di casa del Real Salt Lake City.

Mancini schiera i suoi con il più classico dei  4-4-2 con Handanovic in porta , D’Ambrosio (a destra) e Ansaldi (a sinistra) terzini e la coppia Miranda-Ranocchia come centrali.
A centrocampo troviamo il duo (muscoloso) composto da Melo e Kondogbia mentre Biabiany è schierato a destra con Erkin sulla fascia opposta. In attacco Mauro Icardi e Rodrigo Palacio completano lo schieramento.

L’Inter sembra meno impacciata rispetto alle prime uscite di Brunico anche se i primi quindici minuti scorrono veloci senza tanti sussulti.
Al minuto diciassette,dopo una disattezione difensiva, i padroni di casa trovano un rocambolesco goal che li porta in vantaggio.
Sugli sviluppi di un corner,Kondogbia devia malamente e Jordan Allen segna il primo gol del match da distanza ravvicinata.
I neroazzurri aumentano,per quanto possibile,l’intensità e al trentaduesimo trovano la via del pari con un gran bel goal di Danilo D’Ambrosio. L’esterno campano,su un calcio d’angolo battuto da Caner Erkin, colpisce la palla di sinistro al volo e trova il fondo della rete.
I restanti dieci minuti non lasciano spazio ad emozioni e si va negli spogliatoi.

Al rientro,come di consueto in queste occasioni,l’Inter cambia quasi totalmente faccia con il tecnico di Jesi che manda in campo nel giro di pochi minuti Jovetic,Bessa ,Zonta, Nagatomo, Miangue, Carrizo,Gnoukouri e Bakayoko.
L’intese tra il montenegrino numero dieci e quest’ultimo è subito ottima con i due che arrivano più volte davanti al portiere. Nella prima occasione Jo-Jo calcia fuori da due passi a portiere battuto mentre nella seconda cerca l’incrocio dei pali con un cucchiaio ma la palla si infrange sul palo sinistro.
Il fantasista non demorde e alla fine,alla quarta occasione,regala un goal stupendo con un colpo di tacco,al novantunesimo,che si infila sotto le gambe del portiere e che valeil primo successo stagionale per l’Inter.

Da segnalare intanto l’arrivo in Trentino,prima del previsto,del primo grande colpo neroazzuro ovvero Ever Banega. Il centrocampista,reduce dalla Copa America,è stato il primo tra i nazionali a raggiungere Riscone. Da domani sono attesi gli arrivi dei restanti mentre Davide Santon, dopo aver visto saltare all’ultimo il suo passaggio al Napoli per dei problemi legate alle visite mediche,è pronto per partite alla volta di Portland dove raggiungerà i suoi compagni e prenderà parte anche egli alla International Cup.

Di seguito riportiamo le dichiarazioni post-gara rilasciate alla stampa del mister Roberto Mancini:
“È stata una buona gara. Abbiamo lavorato sui cambi di gioco, provando a fare le cose che dovevamo e migliorando la condizione contro un avversario che ha più minuti nelle gambe. Dovevamo verificare l’inserimento di Erkin e Ansaldi e muoverci un po’ perché siamo ancora imballati . Contro il Paris Saint Germain sarà una partita diversa da questa perché dal punto di vista della preparazione il Psg è al nostro stesso livello. Inoltre D’Ambrosio ha fatto bene come centrale, lui è un jolly e già l’anno scorso aveva dimostrato il suo valore contro la Juventus in TIM Cup”

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: