Seconda giornata Super League svizzera, fuga a due Basilea-Lucerna

Pubblicato il autore: Fabio Roveda Segui

Super League svizzera

Seconda giornata per la Raiffeisen Super League svizzera 2016/17, massima divisione del campionato elvetico. Solo il Lucerna tiene il passo del Basilea a punteggio pieno sconfiggendo il Grasshoppers nel ‘big match’ di giornata. Colpo grosso del Lugano a Berna, primo punto per il Losanna nello spettacolare 4-4 contro il Thun. Vince il Sion nell’anticipo e relega il San Gallo all’ultimo posto solitario in classifica.

SECONDA GIORNATA SUPER LEAGUE SVIZZERA 2016/17

SION-SAN GALLO 2-1
Il Sion riscatta la netta sconfitta all’esordio sul Basilea imponendosi per 2-1 sul San Gallo. Gara dominata dai padroni di casa, che però hanno rischiato di non vincerla. Al 32′ vantaggio vallese con Mujangi su cross di Carlitos, che spedisce in rete dopo aver colpito la traversa. Il pari lo firma Aleksic su punizione al 76′, ma è di Sierro il gol partita che all’83’ regala i primi tre punti al Sion.

YOUNG BOYS-LUGANO 1-2
Il colpaccio della giornata lo firma il Lugano, che va a imporsi sul campo dei gialloneri di Berna in un momento decisamente poco fortunato (mercoledì la sconfitta per 2-0 nell’andata del preliminare di Champions sul campo dello Shakhtar Donestk). Squadra di casa che era andata in vantaggio dopo dieci minuti grazie a un rigore concesso per un fallo di Golemic e trasformato da Hoarau. Nella ripresa però i bianconeri ribaltano tutto con Alioski che al 55′ in contropiede salta anche il portiere Mvoko prima di depositare in rete e grazie a un’autorete di Von Bergen su cross di Ceesay.

LOSANNA-THUN 4-4
A dir poco poco pirotecnico il pareggio di Losanna. Padroni di casa avanti dopo due minuti con la rete di Margiotta, ma un rigore di Rapp riporta tutto in parità al 12′. Ospiti che passano anche in vantaggio con Geissmann al 30′, ma Pak Kwang-Ryong pareggia poco prima dell’intervallo. Nella ripresa un altro 2-2 parziale, succede tutto negli ultimi dieci minuti. Il Losanna passa per due volte in vantaggio con Torres e Diniz (80′ e 91′) ma è subito ripreso dai gol di Schirinzi (83′) e Peyretti (93′).

VADUZ-BASILEA 1-5
Tutto facile per i campioni in carica che in Liechtenstein ne rifilano cinque al Vaduz. Il vantaggio arriva dopo solo 4′ con Janko, mentre Delgado raddoppia su rigore al 19′. Illusoria rete di Grippo per i padroni di casa al 31′, perché gli ospiti vanno al riposo sul 3-1 grazie a Elyounoussi. Negli sgoccioli della ripresa arrotondano il punteggio Steffen e l’ex giallorosso Doumbia.

LUCERNA-GRASSHOPPERS 4-3
E’ il Lucerna ad aggiudicarsi il big match della seconda giornata e a tenere il passo del Basilea. Cade il Grasshoppers che chiude la prima frazione sotto di due gol per il rigore trasformato da Juric al 35′ e la rete di Hyka al 46′ pt. Nella ripresa gli zurighesi la rimettono in piedi in due minuti con Andersen (50′) e Caio (52′), ma Puljic e ancora Juric riportano avanti la squadra di casa. Inutile il 4-3 siglato dal solito Caio all’87’.

CLASSIFICA
Basilea 6
Lucerna 6
Grasshoppers 3
Young Boys 3
Sion 3
Lugano 3
Thun 2
Vaduz 1
Losanna 1
San Gallo 0

PROSSIMO TURNO
Young Boys-Thun
Sion-Losanna
Lugano-Vaduz
Lucerna-Basilea
San Gallo-Grasshoppers

CLASSIFICA MARCATORI
QUATTRO RETI
Caio (Grasshoppers)
TRE RETI
Delgado M. (Basilea)
DUE RETI
Doumbia S. (Basilea)
Rapp S. (Thun)
Juric. T. (Lucerna)

  •   
  •  
  •  
  •