Berlusconi saluta il Milan e tutti i tifosi da Facebook

Pubblicato il autore: Daniela Segui

cq5dam.web.738.462 (1)Torna a rilasciare dichiarazioni e a fare parlare di se l’ex presidente del Milan Silvio Berlusconi. Dopo avere “barattato” per mesi, troppi mesi, la vendita della “sua” società rossonera, adesso tramite il social Facebook, lascia a tutti il suo saluto e il suo addio dal ruolo di presidente, pur precisando che resterà per sempre il primo ammiratore della sua ormai “trascorsa impresa”. “Trent’anni fa ho acquistato il Milan per amore- tiene a precisare Silvio- Lo cedo per un atto d’amore ancora più grande: affido la squadra a un gruppo che ha le risorse necessarie e la volontà di investirle per riportare il Milan a competere con i maggiori club internazionali. Sono naturalmente commosso e addolorato, ma sono anche sereno nella convinzione di avere agito ancora una volta per il bene del Milan, di cui continuerò a essere il più fervido degli appassionati”. prosegue ” di questi trent’anni mi rimarranno nel cuore ricordi straordinari, senza uguali: ho avuto il privilegio di guidare la squadra che amo fino a farla diventare il club più titolato al mondo. Ricordo e ringrazio i grandi giocatori, allenatori e dirigenti che si sono succeduti: molti di loro faranno per sempre parte della leggenda del calcio, quella leggenda che abbiamo contribuito a scrivere con vittorie straordinarie in Italia, in Europa e nel mondo. Ma soprattutto non dimenticherò mai la partecipazione e l’affetto dei tifosi: la passione di milioni di persone per i colori rossoneri è stata determinante per rendere questa squadra speciale, diversa da tutte le altre, più forte di tutte le altre, più forte dell’invidia, più forte dell’ingiustizia, più forte della sfortuna. Con loro sarò sugli spalti a esultare e magari a soffrire: ma sono certo che presto festeggeremo insieme i nuovi grandi successi con i quali il Milan saprà onorare la sua grande tradizione. Un abbraccio forte… e rossonero a ciascuno di voi”. Dunque dichiarazioni cariche di rammarico e commozione per il presidente uscente che rilascia agli appassionati della squadra, compresi coloro che lo hanno criticato a causa delle lunghe attese in merito alla cessione del Milan. L’intera società calcistica, ricordiamolo, è stata ceduta ai cinesi per ben 740 milioni di euro con un accordo conclusosi quasi in extremis, quantomeno prima che chiudesse il calcio mercato. Una vendita quasi insperata: tutti i tifosi erano convinti che Berlusconi avrebbe fatto solo “chiacchiere” e che alla fine sarebbe stato troppo innamorato del suo “giocattolo” per poterlo cedere a terzi. Troppi rinvii, numerose incertezze per tanto tempo, questo aveva fatto calare di molto la fiducia ai fan. C’è stato chi ha sostenuto che il presidente uscente volesse ancora sfruttare i rossoneri soltanto per scopi politici al fine di comprare nuovi voti in futuro. Tesi che adesso sono state smentite dai fatti e dalla cessione, insperata, arrivata proprio quando si era persa ogni speranza. La domanda è: riuscirà sul serio il Milan a riprendersi e a tornare, come si augura il commosso Berlusconi, agli antichi splendori di un tempo? Ce la faranno davvero gli orientali a restituire ai calciatori quella grinta e voglia di vincere, palesemente persa da tempo? Tempo al tempo…

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: