Calcio siciliano, ripescaggi e gironi

Pubblicato il autore: Nicola Digiugno Segui

lnd

Grande festa a San Cataldo, nel cuore della Sicilia: è ufficiale la conquista della Serie D. “Sulla scorta di quanto stabilito dal Consiglio Direttivo della Lnd, delle deliberazioni del Consiglio federale di ieri e nel rispetto di tutte le disposizioni, nonché dei parametri relativi alle graduatorie relative ai requisiti richiesti per il ripescaggio, vengono ammesse al campionato di Serie D sette società”. E’ quanto si legge sul sito internet ufficiale della Lega nazionale dilettanti, dal quale si apprende inoltre: “In considerazione dei sette posti vacanti che si sono venuti a creare nelle ultime ore, parteciperanno alla stagione 2016/2017 del massimo campionato dilettantistico (fatta salva l’applicazione dell’art 52, comma 10 delle NOIF) completando l’organico: Scandicci, San Donato Tavarnelle, Vivi Alto Tevere San Sepolcro, Sancataldese, Caravaggio, Vigasio e Fiorenzuola”.
Dalla Lnd fanno sapere, attraverso lo stesso sito web, che “per ufficializzare la composizione definitiva dei 9 gironi del prossimo campionato, bisognerà invece attendere di conoscere quale sarà la sessantesima squadra a prender parte al prossimo campionato di Lega Pro. La Cavese, esclusa ieri, può ancora ricorrere al Collegio di garanzia del Coni. In caso di non ricorso o di respinta dello stesso, pronto l’Albinoleffe”. Per la Sancataldese, allenata da Rosario Marcenò, si tratta di un ritorno nel campionato di Serie D, dove ritroverà Gela, Igea Virtus e Sicula Leonzio.

Ripescate in Eccellenza, Terranova Gela, Licata e Pistunina. Rinuncia la Leonfortese, retrocessa dalla Serie D. Definiti anche i due gironi dello stesso campionato:

Girone A: Alba Alcamo, Atletico Campofranco, Dattilo Noir, Folgore Selinunte, Licata, Mazara, Mussomeli, Nissa, Paceco, Parmonval, Castelbuono, Pro Favara, Riviera Marmi, Marsala, Terranova Gela, Troina.

Girone B: Acireale, Biancavilla, Catania San Pio X, Rosolini, Sant’Agata, Scordia, Belpasso, Giarre, Milazzo, Pistunina, Real Avola, Rocca di Caprileone, Palazzolo, Taormina, Viagrande, Torregrotta.

Nel campionato di Promozione, “non hanno completato l’iscrizione e, pertanto, non sono state ammesse al campionato Ragusa 2014 e Atletico Caltanissetta”, si legge nel comunicato ufficiale del 5 agosto del Comitato regionale della Lega nazionale dilettanti. Ripescate: Vittoria, Futura, Aquile calatine, Megara, Gangi, Cinque Torri, Messina Sud, Gescal, Campobello, Rinascitanetina, Messana. Così la nuova Promozione:

Girone A:  Menfi, Atletico Ribera, Campobello, Canicattì, Castellammare, Casteltermini, Cinque Torri, Gattopardo, Kamarat, Libertas 2010, Nuova Sancis, Partinicaudace, Salemi, Raffadali, Ravanusa, Serradifalco.

Girone B: Acquedolcese, Barcellona, Bolognetta, Cus Palermo, Casteldaccia, Gangi, Futura, Geraci, L’iniziativa, Lascari, Monreale, Caccamo, Real Finale, Santangiolese, Sinagra, Villabate.

Girone C: Aci Sant’Antonio, Calatabiano, Camaro, Città di Messina, San Filippo, Forza calcio Messina, Gescal, Giardini Naxos, Jonica, Meri, Messana, Messina Sud, Real Aci, Real Rometta, San Biagio, Terme vigliatore.

Girone D: Adrano, Aquile Calatine, Atletico Catania, Vittoria, Città di Catania, Mascalucia, Città di Ragusa, Dagata, Marina di Ragusa, Megara, Città di Paternò, Real Siracusa, Rinascitanetina, Santa Croce, Sporting Eubea, Trecastagni.

Diversi i cambi di denominazione: da Atletico Gela a Terranova Gela, da New Team Ragusa a Città di Ragusa, da Polisportiva Palma a Gattopardo. Massiccio anche il contestuale numero di cambi di sede sociale: da Atletico Trappeto a Don Bosco Partinico, da Cappuccini a Mascalucia, da Castel di Tusa a Pettineo, da Cianciana a Ribera 1954. Inoltre, la Libertas 2010 da Grotte a Racalmuto.

  •   
  •  
  •  
  •