I gesti di un campione: Xavi regala uno yacht per salvare i migranti

Pubblicato il autore: Saverio Crea Segui
Lo Yacht donato da Xavi all'ONG ProActiva. Fonte: gazzetta.it

Lo Yacht donato da Xavi all’ONG ProActiva. Fonte: gazzetta.it

Xavi: un campione nella vita

Ci sono calciatori che si impongono nell’immaginario collettivo. A volte non è solo lo sport e il calcio a renderli famosi e amati. Certe volte sono i gesti nobili, quelli che non tutti fanno, a posizionarli tra le persone che fuori dal campo, dimostrano di essere campioni nella vita. In un mondo fatto di soldi, tanti soldi e di richieste spropositate nel mercato estivo, c’è ancora spazio per la vita vera e per l’aiuto degli altri, specie se in difficoltà. E’ il caso di Xavi Hernandez, centrocampista spagnolo e colonna del Barca e della Nazionale.  L’ex capitano del Barcellona, ora in Qatar ha deciso di donare uno yacht all’ONG Proactiva Open Arms. L’imbarcazione sarà venduta all’asta e i proventi serviranno per finanziare questa meritevole ONG. L’organizzazione si occupa del salvataggio dei migranti in mare nel Mediterraneo e il calciatore ha scelto di aderire a questa causa nobile.  E’ un’imbarcazione di 9 metri  con un fascio di 2,6 cm ed un motore da 325 cavalli; Xavi l’ha chiamata “La Pelopina”. ProActiva ha cominciato da circa un mese una nuova missione a bordo dell’Astral. Questa è una nave polivalente di 30 metri, completa di supporto medico. Lo sforzo congiunto servirà per lavorare insieme alle autorità marittime e le altre organizzazioni del territorio. Dall’inizio del progetto, l’organizzazione ha salvato più di 3.000 persone nel Mediterraneo, di fronte alle coste della Libia. In più ha dato il suo contributo nei momenti critici all’isola di Lesbo, in Grecia, luogo divenuto tristemente famoso per l’emergenza migranti. In queste ore, ben presto, sono arrivati puntuali i ringraziamenti dell’organizzazione umanitaria al calciatore: “Grazie Xavi, gesti come il tuo salveranno molte vite” , queste le parole scritte in un post sul profilo Facebook di ProActiva. Grazie al gesto dello sportivo, ci sarà la possibilità di acquistare dei mezzi più grandi per il salvataggio e cercare maggior personale per le azioni di aiuto. Non è la prima azione benefica, compiuta dallo spagnolo. Negli anni in Spagna, ha infatti donato i 25.000 euro del premio “Principe delle Asturie” al programma “Caixa prò infancia” a Tarrassa, sua città di origine. Questo programma promuove progetti di assistenza ai bambini in rischio di povertà. Un impegno concreto per i bambini di Tarrassa, luogo da cui è partito per diventare uno dei migliori calciatori del mondo.

Leggi anche:  Dove vedere Genoa Parma streaming e diretta Tv Serie A

I successi nel calcio

I successi sportivi per il centrocampista catalano, sono stati moltissimi. Ha trionfato con la Spagna in due Europei ed un Mondiale. Ottimi risultati, ha conseguito, anche a livello giovanile sempre con la Roja: un Mondiale under-20 e un Argento alle Olimpiadi di Sidney 2000. La carriera al Barcellona è già leggenda. Xavi ha trascinato la sua squadra verso grandi successi internazionali. Ha conquistato 4 Champions League e 2 Mondiali per Club. In ambito spagnolo, si è aggiudicato 8 Campionati, 6 Coppe del Rey e 3 Supercoppe spagnole. Il fantasista, ha lasciato il club in cui è cresciuto, dopo 17 anni. Si è trasferito in Qatar all’Al-Sadd, nel 2015. Il nativo di Tarrassa, si è sempre battuto anche per esprimere nel calcio, i migliori valori possibili per la società. Recentemente, si era scagliato contro la spettacolarizzazione del mondo calcistico: “I social network come Twitter, Facebook, Instagram, poi l’altro, Periscope. Ecco, quello a mio avviso non è il calcio. A me piace il calcio vero, i 90 minuti di gioco, il campo anche l’intrattenimento, certo, ma deve essere professionale, altrimenti non si parla più di calcio”. Un campione vero, in ogni aspetto.

Leggi anche:  Lazio in lutto: è morto il portavoce Arturo Diaconale

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: