Il calciatore Francesco Modesto arrestato per usura

Pubblicato il autore: stefania.accosa Segui
Francesco Modesto arrestato

Francesco Modesto arrestato

Francesco Modesto, calciatore professionista al momento svincolato, è stato arrestato nell’ambito di un’operazione collegata alla ‘Ndrangheta. Come riportato dall’Ansa: «I carabinieri del Ros e quelli del Comando provinciale di Cosenza stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare a carico di 14 persone appartenenti ad un’organizzazione dedita a usura e estorsioni aggravate dalle finalità mafiose». Tra queste 14 persone vi sarebbe anche il 34enne Modesto.

L’operazione ha avuto luogo a Cosenza, in Calabria. Le indagini si erano concentrate su un gruppo che utilizzava i capitali appartenenti alla ‘Ndrangheta per fornire prestiti. Tali prestiti venivano però concessi con tassi d’interesse insostenibili, pari al 30% al mese. A far clamore è stato ovviamente l’arresto del calciatore, che in passato ha militato per numerosi club, tra i quali Parma, Genoa, Bologna, Palermo e Crotone.

Qual’è il collegamento tra Modesto e la ‘Ndrangheta? I soldi guadagnati da Modesto venivano utilizzati dal suocero “Mimmo” Luisiano Castiglia per effettuare prestiti soggetti a usura. Inoltre il pentito Roberto Calabrese Violetta (ex contabile dell’associazione criminale finita nel mirino delle forze dell’ordine), avrebbe più volte sostenuto di «Essere certo del fatto che Francesco Modesto era consapevole che il denaro consegnato al suocero veniva impiegato in attività criminali e comunque usurarie».

Si attendono ulteriori approfondimenti sulla vicenda.

  •   
  •  
  •  
  •