L’oro va al Brasile. Battuta la Germania ai rigori

Pubblicato il autore: marco.stiletti Segui
gabigol.neymar.brasile.rio2016.750x450Tutti con il fiato sospeso. L’intero Maracanà in silenzio al calcio di rigore di Neymar che poteva dare la vittoria finale o l’ennesimo incubo che da queste parti proprio non voleva andarsene. Invece è arrivato il gol vittoria con l’ultimo rigore non parato dal portiere del Colonia Horn, mentre per la Germania ha sbagliato Petersen. Maledizione spezzata: il Brasile ha vinto il primo oro olimpico della sua storia. Lo ha fatto a casa sua, davanti ai 75mila del Maracanà, e ci sono voluti i calci di rigore per battere la Germania dopo l’1-1 nei 120 minuti. Verdeoro in delirio e finalmente nel calcio torna un successo dopo campionati mondiali bui. Alla fine battuta 6-5 la Germania, una delle terribili squadre che negli ultimi anni ha distrutto più volte i brasiliani (ad esempio il 7-1 di Belo Horizonte appena due anni fa).
Rete di Neymar al 27′ pt, con una splendida punizione dal limite, e anche Usain Bolt si alza in piedi ed esulta assieme alla torcida impazzita del Maracanà che assiste alla finale olimpica del calcio tra Brasile e Germania. Poi il 9 volte olimpionico si è messo a scattare foto col telefonino. Nel frattempo Neymar dopo aver segnato ha omaggiato il giamaicano facendo il gesto dell’arciere.
Da campione a campione. Da uomini vincenti a perdenti sul prato del Maracanà. Questa volta a piangere è la Germania che perde oltre gli Europei (uscita in semifinale dopo una gar sfortunata contro la Francia) anche le Olimpiadi maschili. Lo Schwarz Jahr (anno nero) continua per i tedeschi che si potranno consolare con la medaglia della squadra femminile vittoriosa ieri contro la Svezia. E la storia è cambiata anche per il Brasile alle Olimpiadi: quello vinto dalla nazionale di Micale è il sesto oro per i sudamericani, miglior bottino di sempre ai Giochi.

  •   
  •  
  •  
  •