Marcialis Ferrero botta e risposta La moglie di Cassano twitta e il web si scatena

Pubblicato il autore: marco benvenuto Segui
Cassano

L’ultimo post di Carolina Marcialis

C’era da aspettarselo: non poteva mancare il post di risposta di Carolina Marcialis, consorte di Antonio Cassano, alle dichiarazioni rese in tv dal presidente Massimo Ferrero. Il numero uno blucerchiato non aveva digerito che Cassano gli avesse dato “buca” all’appuntamento in serata per discutere della buonuscita e della rescissione del contratto. E così aveva dettato ai microfoni dell’emittente Telenord il de profundis cassaniano, tacciando il giocatore di ingratitudine, aveva ammesso di essersi sbagliato e di essere disponibile a dare tutti i soldi a Cassano.

Affermazioni pesanti, figlie dello scontro mass-mediologico che,a dirla tutta, sta da una parte spaccando una parte dei tifosi “da tastiera” ma sta stufando un’altra grande fetta. Tuttavia, come detto e come facilmente prevedibile, è arrivata la controbordata. E questa volta Carolina Marcialis ha giocato ad account unificati, postando si a su Twitter che su Facebook l’identico, lapidario e criptato, fino ad un certo punto , epigramma: “Per le bugie ci vuole la memoria. Per la verità le palle”.
Nella prima ora di uscita il post ha fatto registrare quasi 130 mi piace ed una selva di commenti : <<Ce le state tritando>> scrive sintetico Giovanni cui fa eco Vincenzo che confessa di non aver capito le dichiarazioni del presidente, C’è la tifosa che invita Carolina a portare Cassano a La Spezia e chi lo colloca all’Entella per farla approdare alla serie A. Un tifoso invita ” i dottori” ad andarsene a plaude a Cassano. Giulio è irridente <<Ferrero capisce di calcio tanto quanto il sottoscritto di ricamo e uncinetto>>. C’è chi vuole Antonio numero 10 e capitano  e chi lo vorrebbe a Cagliari: a dire il vero c’è anche chi chiede un po’ dei soldi del contratto…
Insomma, la nottata non è ancora passata…
  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Palermo-Salernitana, streaming gratis e diretta tv in chiaro: dove vedere amichevole