Rio Ferdinand ridimensiona Pogba. Proprio lui…

Pubblicato il autore: Nello Simonetti Segui

Paul Pogba con la maglia della Juventus

Rio Ferdinand ridimensiona Pogba e, con lui, tutto il sistema attuale di compravendita dei calciatori. L’ex difensore del Manchester United, 37 anni, ormai lontano dai grandi palcoscenici calcistici, dice la sua sull’ormai sempre più certo trasferimento del centrocampista francese dalla Juventus alla sua vecchia squadra per la cifra monstre di 120 milioni di euro. Un trasferimento pazzesco: “Nessun giocatore – ha spiegato l’ex difensore – dovrebbe costare più di 20 milioni”. Una dichiarazione, tutto sommato, nemmeno troppo criticabile, considerando i tempi, se non fosse che a pronunciarla è stato chi, nel 2002, divenne il difensore più pagato della storia, per effetto di un trasferimento da capogiro (35 milioni di euro) dal Leeds allo United. Ora Rio Ferdinand ridimensiona Pogba ed un mercato sempre più impazzito, vestendo i panni del moralizzatore: “Io non so – ha aggiunto l’inglese – se Pogba vale oltre 100 milioni, credo che voglia venire, ho parlato con lui, lo conosco bene. Per lui, il calcio è tutto e non pensa ai soldi. Quando si è parlato dello United, il denaro è diventato secondario”. Esatto, secondario, il brand United, quello capace di attirare anche se la squadra non è più quella formidabile di un tempo, fuori persino da quella Champions che invece la Juventus può disputare con regolarità, grazie ad una superiorità indiscussa e indiscutibile su cui può contare in patria. Rio Ferdinand ridimensiona Pogba nelle cifre, combattendo una battaglia probabilmente pure giusta, ma che parte da molto lontano e che ha visto proprio in lui un grande protagonista. Interrogato in merito, ha provato a dribblare: “La verità è che siamo stati sei volte campioni della Premier in 12 anni. Sotto questo punto di vista – ha concluso con una battuta – sono stato un buon affare”. Un ottimo affare, senza dubbio. Il problema semmai è il constatare che Rio Ferdinand ridimensiona Pogba giustificando chi, a suo tempo, ha investito fior di quattrini per portarlo all’Old Trafford. Nel teatro dei sogni lui ha poi saputo conquistare tutto ciò che la storia racconta, da abile difensore quale, senz’altro è stato. Molto meno abile si è mostrato nel dribblare la domanda ad effetto. Evidentemente le caratteristiche da difensore roccioso si sono evidenziate anche nel momento in cui è stato chiamato a dribblare il pericolo di una domanda più che legittima. Rio Ferdinand ridimensiona Pogba, ma forse avrebbe fatto meglio ad evitare un discorso così delicato essendo stato protagonista di un colpo tanto sensazionale per quei tempi. Si dirà, era solo una battuta! Può darsi, ma sarebbe stata molto meglio digerita se fosse arrivata da qualcuno meno coinvolto. Ma tant’è. Rio Ferdinand ridimensiona Pogba pur non esitando a dargli il benvenuto in quella che è stata la sua casa. Non sappiamo se il francese riuscirà a ripetere le conquiste dell’ex difensore della Nazionale inglese, ma di sicuro porterà su di sé un fardello non indifferente, del quale, probabilmente, avrebbe fatto lui stesso volentieri a meno. I 120 milioni che lo United sborserà per assicurarselo avranno il loro peso e lui dovrà sostenere anche questo. Intanto incassa il primo “benvenuto”, in attesa dell’ufficialità. Rio Ferdinand ridimensiona Pogba, viene quasi da sorridere…

  •   
  •  
  •  
  •