Rivoluzioni in F.A. Cup

Pubblicato il autore: Angelo Massimo Tuttobene Segui

La Football Association dà un calcio alla storia

fa-cup-trophy

La 136ᵃ edizione della F.A. Cup della stagione 2016-17 che metterà di fronte 736 squadre, sarà un torneo rivoluzionario dal punto di vista regolamentare. Così come avverrà in Premier League con ben 95 modifiche approvate dall’International Football Association Board, anche la competizione calcistica più antica del mondo dovrà adeguarsi ai nuovi dettami imposti, in questo caso, dalla Football Association. Una delle riforme più importanti sarà l’abolizione dei replays (cioè la ripetizione a campi invertiti in caso di parità dopo i novanta minuti regolamentari), infatti, in caso di parità la partita sarà decisa nei tempi supplementari ed eventualmente dopo i calci di rigore.

La Footbal Association ha così accolto le richieste dei club di Premier che nonostante le panchine lunghe, negli ultimi anni non riuscivano più a gestire un calendario ricco di eventi in programma a cui si aggiungevano spesso partite della F.A. Cup da rigiocare.

Altra novità sperimentale introdotta quest’anno, sarà la quarta sostituzione che avrà luogo in caso di tempi supplementari così gli allenatori potranno sfruttare meglio il turnover e dare spazio a chi ha giocato di meno. Questo secondo l’amministratore delegato della F.A., Martin Glenn aggiunge emozioni alla competizione rendendola più spettacolare.

Dunque, dopo lo smantellamento di vecchi templi calcistici come Upton Park e quello in corso d’opera al White Hart Lane, il progresso calcistico colpisce ora anche la tradizione della coppa più amata in Inghilterra ma la gloria ed il prestigio di questa competizione non fa che motivare ogni club che dal 6 agosto cercherà di raggiungere l’ambito palcoscenico di Wembley. Teniamoci pronti per nuove affascinanti favole calcistiche da raccontare.

 

  •   
  •  
  •  
  •