Sconcerti passa alla Rai: addio a Sky dopo 13 anni!

Pubblicato il autore: Mario Massimo Perri Segui
Mario Sconcerti passa alla Rai. Nella foto, il giornalista ai tempi di Sky

Mario Sconcerti passa alla Rai. Nella foto, il giornalista ai tempi di Sky

Sconcerti passa alla Rai: il giornalista punta di diamante del nuovo palinsesto

È tempo di calciomercato per il mondo del giornalismo sportivo. Con il campionato di Serie A giunto alla sua seconda giornata, si muove anche il mondo della televisione, con ‘acquisti e cessioni’ di professionisti del settore che passano da un’emittente all’altra. Stavolta è toccato alla Rai piazzare il ‘colpaccio’: Mario Sconcerti passa alla Rai, dopo aver fatto parte per tredici anni (vissuti da protagonista) della pay tv Sky. La notizia risale alla fine di luglio, quando Sconcerti si dimise da Sky, ma con la presentazione del palinsesto calcistico della Rai si delinea il suo ruolo. Sulla piattaforma satellitare, il celebre giornalista italiano conduceva una trasmissione tutta sua, Terzo tempo (che, tra l’altro, ha fatto registrare ottimi ascolti in questi anni, grazie soprattutto alla possibilità di intervenire in diretta tv e ai commenti chirurgici e lungimiranti dello stesso Sconcerti).

Via da Sky dopo tredici anni: Sconcerti passa alla Rai. Il nuovo palinsesto Rai

“Ci proponiamo l’obiettivo di raccontare il campionato secondo due linee guide nelle nostre trasmissioni sportive: nuovi volti e nuove tipologie che, possibilmente, vengano accompagnate da una grande autorevolezza – afferma Gabriele Romagnoli, attuale direttore di Rai Sport – La volontà, a partire da quest’anno, è quella di innalzare il livello medio dei commenti tecnici e di apportare qualche innovazioni. E Sconcerti riesce a legare questi due fattori imprescindibili, se si punta alla qualità televisiva. È uno dei più grandi esperti di calcio in Italia (Sconcerti, ndr) e sarà la punta di diamante di una squadra ultracompetitiva”. Con il passaggio di Sconcerti alla Rai, il palinsesto della tv di Stato si arricchisce di nuovi appuntamenti: ogni sabato, dalla 22,45 alle 23,50, su Rai 2 ci sarà Calcio Champagne, che prenderà il posto dell’ormai attempato Sabato Sprint. Opinionisti della trasmissione saranno, appunto, Mario Sconcerti e Katia Serra, moderati dal conduttore Marco Lollobrigida e spalleggiati da un’ospite a sorpresa; la domenica pomeriggio, dalle 17 alle 19, ci sarà il classico appuntamento con Novantesimo minuto, che lascerà spazio, nella seconda parte, all’ex giornalista Sky, il quale intratterrà i telespettatori con i suoi commenti; infine, la domenica sera, come sempre, ci sarà la Domenica Sportiva, giunta alla sua 63esima edizione. Accanto al conduttore Alessandro Antinelli ci sarà Giorgia Cardinaletti. Anche in questo caso è prevista la presenza di Sconcerti, destinato a diventare un vero e proprio guru per gli appassionati di calcio privi di un abbonamento ad una delle pay tv.

Nuovo palinsesto Rai: spazio anche al calcio Primavera

Quella di Sconcerti alla Rai non sarà, di certo, l’unica novità dell’emittente di Stato: durante la Domenica Sportiva ampio spazio sarà dato, infatti, al campionato Primavera, che godrà di una vera e propria rubrica fissa. Altro appuntamento fisso sarà anche il calciomercato. Come avviene in questi ultimi anni, infine, ci sarà la possibilità – per i telespettatori – di interagire, attraverso i social network, con i protagonisti delle varie trasmissioni. In questo caso, la Rai starebbe pensando ad un format simile a quello di Terzo tempo in onda su Sky, che faceva delle interazioni social uno dei suoi cavalli di battaglia.

In attesa della seconda giornata, ecco le probabili formazioni che potrebbero schierare le squadre di Serie A.

  •   
  •  
  •  
  •