Se anche Antonella Clerici twitta pro Cassano

Pubblicato il autore: marco benvenuto Segui
Antonio CassanoNon solo non da proprio l’idea di terminare, ma la querelle Cassano, in casa Sampdoria, fornisce quella esattamente contraria: rischia di diventare una pentola a pressione con il termostato in rialzo, non siamo al boom finale ma se non si trova uno sfiato , una via di fuga, si rischia davvero il botto.
Per il momento Fantantonio tace e si allena, vedremo come, ma l’interesse per la sua condizione di fuorirosa in casa blucerchiata ha avviato il tam tam mediatico, le richieste di interviste, le prese di posizione a livello nazionale e non solo.
Buon’ultima, ma non certo meno pesante, è arrivata quella di Antonella Clerici . La signora del “Pranzo è servito” ha twittato un “Io sto con Cassano” che non lascia dubbi. Attualmente la bionda signora della cucina italiana, è  la compagna di Vittorio Garrone, uno dei figli del defunto presidente della Sampdoria Riccardo Garrone, con il quale proprio Cassano ebbe un violentissimo alterco che ne causò il primo, e clamoroso, allontanamento dalla casa madre doriana.
Per ora Cassano non parla: ha affidato le sue parole, nei giorni scorsi, ai microfoni estemporanei di Sky, con un’intervista rilasciata all’uscita dal campo di allenamento di Bogliasco dove si allena con l’altro “esiliato” Mesbah.  E’ li che ha coniato il termine “i due dottori” che hanno in mano la sua situazione, e il riferimento all’avvocato Antonio Romei e al presidente Massimo Ferrero. Con il primo, autentico alter ego del vulcanico presidente blucerchiato, Cassano ebbe più di un alterco nel post derby della scorsa stagione che portò anche all’emissione di una lettera di licenziamento in tronco che, successivamente, rientrò più per opportunità giuridica che per effettiva convinzione.
Tace Cassano, tace da qualche ora anche il profilo Twitter della consorte di Fantantonio, Carolina Marcialis, genovese, ex pallanuotista di valore nazionale, che in questi giorni ha difeso con le unghie ed i denti il marito e padre dei suoi due figli: Christopher e Lionel (in onore di Messi). La “tigre” Carolina ha sfoderato gli artigli e ha postato, sul suo profilo Facebook, la foto del numero “99” con una t-shirt recante una scritta eloquente e riferita ad anonimi: “Quando gli alberi capiranno che devono smettere di dare ossigeno a tutti”. Dopo che Supernews ha rilanciato la fotografia, non sono mancati i commenti dei due segni opposti da parte dei tifosi blucerchiati che, come sempre accade quando c’è di mezzo “el pibe di Bari” , si spaccano nei giudizi.
Da una parte quelli che hanno sposato in toto le ragioni di Cassano e famiglia, lo seguono negli allenamenti da separato in casa, lo omaggiano all’uscita del campo di allenamento e sui social. Dall’altra ci sono quelli che, memori della battuta di Cassano che accusò la tifoseria blucerchiata di aver “mangiato Nutella per tanto tempo e che ora si dovranno accontentare della m…a”, non fanno sconti a lui e alla consorte e li invitano senza mezze misure a tacere e ad andarsene.
In mezzo ci sono i più che stanno in mezzo: “Nè con Cassano, nè con Ferrero”, si potrebbe dire parafrasando un motto politico degli annni Settanta, ma loro dicono “Solo con la Samp”.
Per il momento Cassano si allena in solitaria, o per meglio dire con Mesbah messo fuori rosa dalla società per una fuga notturna in auto avvenuta sul finire della passata stagione, e con il preparatore Ciccio Pedone. Cassano si allena in orari improbabili, alle 14 sotto il sole cocente, per evitare incroci “pericolosi” con la prima squadra e l’allenatore Giampaolo che, da subito, si è schierato con la società voltando, di fatto, le spalle a Cassano. Dallo spogliatoio dei magazzinieri ,”Si cambierà con loro per tutto l’anno” aveva twittato nei giorni scorsi Carolina Marcialis, Cassano ha chiesto alla società di farlo almeno giocare con la Primavera. Dai piani alti di Corte Lambruschini, sede della società doriana, hanno fatto sapere che se ne potrà parlare solo a calciomercato concluso. Un segno, evidente,  che il presidente Ferrero, che ha chiuso ogni spiraglio al dialogo in una recente intervista, non ha ancora perso la speranza di liberarsi di quella che ormai è una zavorra Cassano.
  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Acceso scontro in radio tra Cruciani e Maradona junior