Andrea Pirlo: “Ho rifiutato l’Inter, meglio l’MLS “. E sulla Juve e Pogba….

Pubblicato il autore: Saverio Crea Segui
Andrea Pirlo ai tempi della Nazionale.

Andrea Pirlo, 37 anni,  ai tempi della Nazionale.

Pirlo a Sky: “Juve come Psg, in Campionato è sopra tutti”

Andrea Pirlo, campione del mondo con l’Italia nel 2006 e grande metronomo di centrocampo, ha fatto la fortuna di Milan ed Inter. Ora, da New York, dove gioca e vive, il calciatore bresciano non dimentica la Serie A ed anzi ha modo di raccontare anche un retroscena di mercato.  “La Serie A è diventata come il campionato francese – ha spiegato il centrocampista a Sky Sport -. La Juve gioca fuori concorso, è come il Psg. Giusto cedere Pogba, se si considerano gli acquisti fatti”. “Il campionato italiano visto da fuori non è poi così brutto – argomenta Pirlo -. Ma la campagna acquisti ha detto che la Juve è sopra tutti. “La cessione di Pogba? Se si considerano i giocatori che sono arrivati, direi che è stata una cessione giusta”, ha spiegato Andrea.  Non mancano parole riguardo il Milan e l’Inter. “E’ brutto che Berlusconi e Moratti siano andati via, loro erano un bene per il calcio ha dichiarato, commentando gli sconvolgimenti societari delle milanesi -. I cinesi? Vediamo se saranno in grado di far ripartire queste due società tanto gloriose”. Poi la rivelazione di mercato che non ti aspetti.

Pirlo: “Ho rifiutato l’Inter, meglio l’MLS”

“L’anno scorso c’è stato un sondaggio dell’Inter, ma ho preferito restare in America. Dopo la scelta che avevo fatto non era la cosa giusta tornare in Italia”. Infine, un commento sulla Nazionale ed il cambio al vertice in panchina.  “Vedo molto bene Conte, sono contento che abbia iniziato al meglio e sono sicuro che farà una grande stagione – ha spiegato Pirlo -. Lui ha passione, determinazione ed insegna calcio. Ha tutto per essere il migliore“. “Ventura in Nazionale? Il suo gioco è simile a quello del suo predecessore – ha concluso -. La Nazionale è formata da alcuni giovani bravi che però devono ancora dimostrare tutto il loro valore. Speriamo che possano fare buoni risultati”.

  •   
  •  
  •  
  •