Calciatori gay: In Germania ultimo caso di coming out. Perchè è difficile rivelare nel mondo del calcio la propria omosessualità?

Pubblicato il autore: marco.stiletti Segui
germania_pro_gay_calcio-586x255Il mondo del calcio, si sa, è uno dei più chiusi per quanto riguarda l’omosessualità. Calciatori gay in Italia e nel resto del mondo ce ne sono eccome, ma guarda caso, soprattutto nel nostro Paese, è molto difficile che un giocatore si svegli un mattino e decida in tutta tranquillità di fare coming out. Purtroppo l’omofobia e il pregiudizio in questo mondo la fanno da padrone, e lo sanno bene i calciatori che vogliono tenersi caro il posto di lavoro.
Ultimo caso viene dalla Germania dove un giovane calciatore della terza divisione tedesca ha pubblicato su Reddit un post con queste seguenti parole: “Sono un calciatore professionista dell 3. Liga, e sono gay. Chiedetemi tutto!”. Tempestiva la reazione del web. Tantissime le domande giunte al giovane – che rivela qualche dettaglio personale: ha tra i 20 ed i 25 anni e guadagna 9.000 euro al mese – rimasto anonimo sotto lo pseudonimo “Eckfahne”, pronto a rispondere senza problemi alle domande dei curiosi. Nel mondo nel calcio rimane un argomento quasi sempre tabù, soprattutto in Italia, e alcune delle risposte sono quantomeno interessanti.

Non pensava di rivelarsi al pubblico, ha confessato in una risposta, visto che neanche i genitori erano al corrente del suo orientamento sessuale. Lo sapevano solo alcuni amici, compresa una ragazza che fa finta di essere la sua partner per farlo essere accettato nello spogliatoio. Tante domande riguardano anche la sua carriera, da come ha cominciato agli obiettivi: “Forse riesco a giocare in 2. Bundesliga, molto più difficile in Bundes”. Il ragazzo non ha avuto problemi ad aggiungere dettagli sulla sua vita privata. Frequenta solo uomini fuori dal mondo del calcio, e ha ammesso serenamente l’attrazione per alcuni pilastri della nazionale tedesca: Manuel Neuer, Matts Hummels e Joshua Kimmich. Alla domanda sull’outing nelle leghe superiori, “Eckfahne” risponde così: “E’ strano che non ci sia nessuno, perché è un finto problema. Ad ora, però, nei maggiori campionati europei non si registrano outing, e anche “Eckfahne” – mantenendo l’anonimato e raccontando episodi come quello della finta ragazza – ammette le difficoltà che comunque ci sono, nonostante l’apertura al web.
Nel fare coming out è sempre difficile, invece essere paparazzati in atteggiamenti equivoci che fanno pensare che un calciatore sia gay è assolutamente facilissimo. Xabi Alonso e Gerard alcuni anni fa ad esempio durante un’importante partita i due emozionatissimi calciatori si sono scambiati un bacio davvero dolcissimo, tanto da sembrare innamorati. E’ scattato il bacio gay anche tra Neville e Sholes. Un bacio scattato dopo il gol della vittoria ad opera di Paul Scholes, che non ha saputo resistere alla tentazione, e per la gioia ha baciato sulle labbra il compagno di squadra Gary Neville.
In una carrellata di calciatori etichettati come possibili omosessuali, non può assolutamente mancare il nome del campione Cristiano Ronaldo.Non conta il fatto che il ragazzo abbia una ragaza strepitosa, e non conta neanche il fatto che Cristiano Ronaldo sia diventato da poco papà del piccolo Cristiano Ronaldo Jr, le voci circa l’omosessualità di questo vero e proprio latin lover non cesseranno mai di circolare con la solita insistenza. Il calciatore è stato spesso beccato in locali gay o in vacanza con soli maschietti.
  •   
  •  
  •  
  •