Massimo Ferrero show: “Dzeko un attore, lo chiamerò per Fantozzi 7”

Pubblicato il autore: gian luca pepe Segui

massimo-ferrero-sampdoria_oawxgoy3768w1qjl6rr1po1q9

Il presidente Ferrero ne ha per tutti al termine di Roma-Sampdoria: “Ho visto l’arbitro Giacomelli ridere dopo il rigore datoci contro”

E’ un Massimo Ferrero su tutte le furie quello che si presenta dinanzi le telecamere, subito dopo Roma-Sampdoria, decisa da un calcio di rigore negli scampoli di partita. Tra alcune battute al veleno, e alcune pesanti accuse rivolte al direttore di gara Giacomelli, ecco le sue parole: “Cosa penso di Dzeko? Ora lo prenderò a fare l’attore, perché per me è un grande attore. Ma ognuno porta l’acqua al proprio mulino, c’è soltanto un piccolo tocco, ma lui si butta per terra. Ora dovrebbe fare un film, Dzeko lo porto con Paolo Villaggio e gli faccio fare Fantozzi 7 la vendetta”. L’ira di Massimo Ferrero non si limita al giocatore della Roma, ma si abbatte altresì sul direttore di gara: “Il signor Giacomelli non deve ridere – ha sbottato il patron – lo abbiamo visto io e altre 10 persone, e la cosa è antipatica”.

L’accusa al direttore di gara

Al presidente non è affatto piaciuto un atteggiamento dell’arbitro Giacomelli: “Perché lì dà un’impressione che magari non gli appartiene. Un errore ci può essere, però se ride comincia a essere un po’ più antipatica la cosa”, aggiungendo ancora: “Il calcio è sport, certi errori sono ingiustizie. Nella passata stagione mi hanno dato 10 partite contro. Il sistema calcio deve cambiare, gli arbitri devono uscire dalla Figc e dovrebbero fare una cosa a parte”, ha concluso Ferrero, chiudendo con un particolare elogio al capitano giallorosso Francesco Totti: “Ha riportato l’entusiasmo, ha riportato il gioco, ha ridato l’animo. Totti è sempre Totti”.

  •   
  •  
  •  
  •