Giacomelli Sampdoria arrivederci a forse mai. Blucerchiati furibondi, e De Rossi….

Pubblicato il autore: marco benvenuto Segui
roma-samp
Polemiche a non finire in queste ore nella Genova blucerchiata nei confronti dell’arbitro Piero Giacomelli, reo di aver concesso un calcio di rigore al 93′ in favore della Roma decidendo la gara durata oltre tre ore per l’interruzione dovuta alla pioggia. Un calcio di rigore che i sampdoriani hanno contestato in campo e anche fuori e che, invece, i romanisti hanno ritenuto nettissimo, come ha sottolineato il tecnico giallorosso Luciano Spalletti che, nel 1999, retrocesse alla guida dei blucerchiati proprio a causa di un calcio di rigore, apparso subito inesistente, decretato a Bologna dall’allora arbitro Trentalange. E intanto viene rilanciato dal web il labiale di De Rossi che, ammonito da Giacomelli, gli si rivolge dicendogli “Ma fai il fenomeno, ma fai il fenomeno con me…ma pensa te” andandosene senza ricevere ulteriori sanzioni da parte del direttore di gara che poi espellerà il blucerchiato Alvarez per proteste.

Il direttore sportivo Carlo Osti aveva gia dichiarato che “l’arbitro sarà giudicato dagli organi competenti “ ma l’aria che si respira in queste ore in casa blucerchiata è di rabbia a stento repressa.

La direzione di Giacomelli, infatti, aveva già suscitato molte perplessità in sede di designazione perchè i rapporti tra i blucerchiati e il direttore di gara sono da sempre burrascosi e poco fortunati per la Sampdoria. Non è neppure escluso che la stessa società prepari un dossier per evidenziare quanti e quali siano i torti subiti in modo tale da non incrociare Giacomelli nel futuro prossimo venturo. Nel rapporto tra Giacomelli e la Samdporia pesa, intanto , un precedente imbarazzante che si riferisce al campionato cadetto quando la Samp andò a Nocera Inferiore e fu sconfitta per 4-1 dai padroni di casa. Una gara contrassegnata da alcune gravi incertezze di Giacomelli che concesse un calcio di rigore inesistente alla Nocerina per fallo di mano di Rispoli che era fuori area e che aveva colpito indirettamente la palla con un braccio. Concesse, poi , un secondo rigore ai padroni di casa non vedendo un palese fuorigioco in occasione di un’altra segnatura. Lo score di Giacomelli contro la Samp, nel complesso, è negativo con 6 vittorie degli avversari e 4 dei blucerchaiti senza nessun pareggio. Adesso, a Genova, di Giacomelli sperano di non sentir parlare per un po’.
  •   
  •  
  •  
  •