Inghilterra, Allardyce esonerato. C’è Mancini per il futuro?

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
allardyce

Sam Allardyce

Sam Allardyce non è più il commissario tecnico della Nazionale inglese, la conferma ufficiale della Football Association dopo il caso che ha coinvolto l’ormai ex c.t. inglese.”La FA conferma che Sam Allardyce ha lasciato l’incarico di allenatore dell’Inghilterra.  La condotta inadeguata, come riportato oggi, era inappropriata per continuare ad essere il manager della Nazionale. Lui ha accettato di aver fatto un errore significativo e si è scusato. Tuttavia, a cusa della gravità delle sue azioni, FA e Allardyce hanno concordato di risolvere il contratto con effetto immediato. Questa non è una decisione che è stata presa alla leggera, ma la priorità della FA è quella di proteggere i più ampi interessi dello sport e mantenere i più alti standard di comportamento nel mondo del calcio. Il responsabile della squadra senior maschile Inghilterra si trova in una posizione in cui deve dimostrare una forte leadership e mostrare rispetto per l’integrità dello sport in ogni momento. Gareth Southgate si farà carico della squadra per le prossime quattro partite contro Malta, Slovenia, Scozia e Spagna, mentre la FA sta iniziando la sua ricerca del nuovo manager dell’Inghilterra. La FA fa gli auguri a Sam per il futuro”. Con queste parole la FA annuncia l’esonero di Allardyce, dopo che big Sam era stato ripreso da alcuni giornalisti inglesi camuffati da uomini d’affari medio orientali. Durante il video si vede e si sente Allardyce che descrive con dovizia di particolari su come aggirare le norme vigenti in Inghilterra sul calcio mercato.
Già in giornata erano trapelati i primi nomi per i possibili sostituti di Allardyce, tra cui Roberto Mancini e Laurent Blanc. Mancini era stato uno dei nomi esaminati dalla Football Association già in estate, ancor prima del tumultuoso addio all’Inter. Stimato in Inghilterra per la sua esperienza al Manchester City, Mancini potrebbe essere il nome  giusto per rilanciare l’immagine della nazionale inglese dopo il brutto Europeo e il caso Allardyce.

  •   
  •  
  •  
  •