Inghilterra, tutto secondo copione. Allardyce liquidato. E ora è caccia al successore

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui
big sam allardyceSi è conclusa l’esperienza di Sam Allardyce sulla panchina della Nazionale inglese. L’ex tecnico del West Ham paga il clamore dello scandalo sollevato da un’inchiesta del Telegraph che ha portato alla luce alcuni comportamenti a dir poco discutibili del tecnico. La FA inglese ha deciso di chiudere il rapporto con il tecnico, iniziato soltanto 67 giorni fa.
Questo il comunicato della FA

“A causa della gravità delle sue azioni, la Fa e Allardyce hanno concordato di risolvere il contratto con effetto immediato”.

Parole cui hanno fatto seguito quelle del diretto interessato

“Mi dispiace per aver messo in imbarazzo la Federazione e mi scuso con chiunque si sia sentito offeso dalle mie parole”.

I fatti che hanno portato alla chiusura del rapporto tra FA ed Allardyce

Allardyce è stato filmato da due cronisti del quotidiano, che si sono finti degli uomini d’affari, durante gli incontri con un presunto rappresentante di un’azienda dell’Estremo Oriente che aveva dichiarato la sua volontà di incassare soldi attraverso operazioni finanziere nel ricco mercato della Premier League. L’importo pattuito per la consulenza era di 400mila sterline. Nel corso degli incontri Allardyce ha consigliato ai suoi interlocutori come fare per poter aggirare le norme per regolare la proprietà dei cartellini da parte di “terze parti” ( soggetti diversi dal club o dal calciatore stesso) Agli incontri era presente anche il suo agente, Mark Curtis, e il suo consulente finanziario Shane Moloney. A far da tramite è stato l’agente Scott McGarvey, un amico di lunga data di Allardyce, che non era a conoscenza del coinvolgimento dei giornalisti sotto copertura. Ma c’è di più. Infatti Allardyce durante gli incontri si è lasciato andare a commenti poco gradevoli nei confronti del suo precedessore Hodgson, nei confronti del principe William e del fratello Harry, criticando anche il progetto della FA legato alla ricostruzione di Wembley.

Futuro italiano per l’Inghilterra?

La Federazione calcistica inglese dovrà adesso andare alla ricerca del sostituto di Allardyce. I primi nomi che sono stati accostati all’Inghilterra sono quelli di Roberto Mancini e Laurent Blanc. L’ex Inter sembra avere il profilo adatto per un incarico di grande responsabilità come quello di CT dell’Inghilterra e conosce bene l’ambiente. Nel frattempo, nelle gare di qualificazione con Malta (8 ottobre a Wembley) e Slovenia (11 ottobre a Lubiana) il maggiore indiziato a prendere il suo posto è Gareth Southgate, attualmente ct dell’Under 21.

  •   
  •  
  •  
  •