Inter, l’appello di Fiorello: “Moratti ti prego torna, sennò perdiamo col Don Orione”

Pubblicato il autore: Saverio Crea Segui

Inter Moratti Thohir Suning

Inter, Fiorello: “Sconfitti da una squadra di cui non ricordo il nome…”

Abbiamo perso contro una squadra che non mi ricordo neppure come si chiama. Moratti, ti prego torna”. Rosario Fiorello, noto tifoso interista, nella consueta rassegna stampa mattutina, non è tenero con i nerazzurri sconfitti ieri dall’Hapoel Beer Sheva. “Gli israeliani sanno fare tante cose, ma il calcio? Quando battevano un fallo laterale e si ritrovavano il pallone tra le mani si chiedevano “Cos’è questo?” –scherza Fiorello sulla squadra di Tel Aviv– Non sanno schemi, moduli. E nonostante ciò, questi che non posso neanche chiamare calciatori, che prendono soldi, hanno perso in casa”. Il famoso imitatore, visto mesi fa’ al Rischiatutto, crede che i problemi dell’Inter, siano legati anche alla comunicazione.  “Ma l’olandese De Boer come fa a comunicare con Banega? Gli dice allarga e invece lui capisce stringi. I calciatori dell’Inter devono essere attaccati alla maglia, loro non si conoscono. Nello spogliatoio si chiedono: tu giochi con me? Da dove vieni? Ah, sei arrivato ieri…Moratti ritorna ti prego. Se no l’Inter perde col Don Orione?”, chiude Fiorello. Lo showman italiano, è l’ultimo di una lunga serie di personaggi pubblici, attori, commentatori ed ex calciatori a parlare del disastro interista. La squadra milanese, cerca riscatto in Campionato ma non sarà affatto facile. La gara di domenica sera, sarà contro la Juventus (pur priva di Dani Alves) e i pronostici sono tutti a favore della Vecchia Signora. L’Internazionale e il suo tecnico De Boer, appaiono in forte confusione e si è già parlato di cambio in panchina. Simeone ha accorciato i suoi anni di contratto all’Atletico Madrid e Fabio Capello potrebbe essere il nome giusto, già in caso di sconfitta con i Bianconeri. Ovviamente, sono solo voci e sarebbe forse inopportuno cambiare allenatore dopo Inter-Juve. In fin dei conti, parliamo dei Campioni d’Italia che nonostante il passo falso col Siviglia, sono sempre i favoriti per lo Scudetto. Aspettarsi troppo da una partita proibitiva come quella del weekend, potrebbe essere controproducente. Ci vuole tempo e tempo va’ dato a Frank De Boer, tecnico giovane e comunque vincente ad Amsterdam con l’Ajax. I tifosi dell’Inter, sono molto delusi e anche giustamente ma l’olandese è arrivato il 10 agosto…

Leggi anche:  Il Piano B del Barça continua a vincere, convincere e stupire. 3-0 a Budapest
  •   
  •  
  •  
  •