Inter, Moratti: “Potrei decidere di tornare in futuro”

Pubblicato il autore: Doro Thea Segui

Arrivano le dichiarazioni dell’ormai ex Presidente dell’Inter Massimo Moratti circa il suo futuro che, prima o poi, potrebbe tornare a tinte nerazzurre, colori che ama da sempre. Il suo addio, conseguente all’entrata in società di  Erick Thohir e all’approdo del gruppo Suning, capitanato da Mister Zhang, non è mai stato visto di buon occhio dai tifosi interisti, che lo hanno considerato come la fine di un’era.

Ai microfoni di FcInterNews.it, Massimo Moratti non esclude un ritorno in nerazzurro, anche se non subito. “Tornare all’Inter? Non è questo il momento e non è nei miei programmi immediati, ma per il futuro certo. Potrebbe succedere”. Queste le parole dell’ex Patron dell’Inter riportate anche dal noto quotidiano sportivo La Gazzetta dello Sport. Massimo Moratti consiglia ai tifosi dell’Inter, inoltre, di pazientare: il lavoro di Frank De Boer darà prima o poi i suoi frutti, ma a tempo debito. L’allenatore olandese deve trovare la giusta quadratura, solo allora sarà possibile vedere i risultati.

moratti inter
“Ci sono tanti nuovi giocatori ed è quindi normale che ci siano tante e rinnovate speranze, ma occorre pazientare. Soprattutto all’inizio. Non va inoltre dimenticato il cambio improvviso di allenatore, ma le prospettive di questa squadra restano importanti”. Così parla Massimo Moratti circa il cambio dell’allenatore: i tifosi nerazzurri non devono disperare, De Boer proverà a centrare gli obiettivi che la Suning ha in programma per l’Inter, il raggiungimento del terzo posto, che significa Champions League e che, nelle ultime stagioni, non è stato possibile ottenere.

Spazio, nell’intervista, anche alla situazione Calciopoli. La respinta richiesta al Tar da parte della Juventus, infatti, ha fatto sorridere non poco i tifosi nerazzurri, in primis Massimo Moratti che, sempre ai microfoni della Gazzetta, ha commentato così la notizia: “Ritengo che il risultato del ricorso valga meno rispetto alla memoria e ai fatti di quanto successo a suo tempo. Gli atti ufficiali hanno minore importanza, è sufficiente ricordare. Non c’è quindi molto da commentare, è tutto chiarissimo”. Niente da fare per il risarcimento del danno per la Juventus, relativamente ai fatti del 2006 che portarono alla diretta retrocessione in Serie B per la squadra piemontese, con la revoca dello scudetto che, di fatto, fu assegnato all’Inter. “Non è illegittimo”, questo ha confermato il Tar del Lazio nella sentenza. “Se sono soddisfatto? No, perché non c’è bisogno di esserlo. Questo esito lo giudico come un risultato scontato. Non perdo troppo tempo ad approfondire questa notizia. Non ne vale la pena”.

Possibile, dunque, nel tempo, un ritorno di Massimo Moratti all’Inter? Chi può dirlo? Per adesso il tutto è di competenza del gruppo Suning che, per ora, ha fatto il possibile per accontentare i tifosi, grazie ad un calciomercato che ha visto approdare a Milano calciatori importanti del calibro di Antonio Candreva, Joao Mario, Ever Banega e Gabriel Barbosa, meglio noto ai più con il soprannome di Gabigol. Certo, eguagliare Massimo Moratti sarà difficile, da tutti considerato un idolo da quando riuscì a portare all’Inter niente di meno che Ronaldo, uno dei colpi di calciomercato più importanti della storia dell’Fc Internazionale.

  •   
  •  
  •  
  •