Inzaghi: “Keita sa di godere della mia fiducia. Le Olimpiadi hanno fatto bene a Felipe Anderson”

Pubblicato il autore: Simone Satragno Segui

simone_inzaghi_lapresse
Al termine dell’allenamento odierno il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi ha diramato la lista dei convocati in vista della sfida di domani contro il Chievo Verona (ore 15:00) allo Stadio Bentegodi di Verona. Portieri: Marchetti, Strakosha, Vargic; Difensori: Basta, Bastos, de Vrij, Hoedt, Lukaku, Patric, Radu, Wallace; Centrocampisti: Biglia, Cataldi, Felipe Anderson, Lulic, Milinkovic, Murgia, Parolo; Attaccanti: Djordjevic, Immobile, Keita, Kishna, Lombardi. Ecco invece la consueta conferenza stampa prepartita del tecnico piacentino Simone Inzaghi alla vigilia della sfida contro il Chievo Verona.

La prima domanda non poteva non essere sul ritorno di Keita tra i convocati e forse addirittura tra i titolari: “Se ne è parlato molto, ma finito il mercato è rientrato in gruppo molto bene, con lo spirito giusto e tutti stanno apprezzando questa cosa. Si è messo a completa disposizione come lo scorso anno e domani giocherà anche se non so se dall’inizio o meno. tocca a lui sfruttare le occasioni”.
Sul Chievo: “Ci aspetta una gara complicata, contro una squadra quadrata e organizzata. Ci siamo preparati, magari facendo qualche allenamento in meno, ma abbiamo lavorato bene. Sappiamo che loro hanno vinto meritatamente la prima con l’Inter e a Firenze hanno avuto le possibilità di pareggiare. Dobbiamo stare attenti perché possiamo fare bene”.
Su Bastos-De Vrij: “Sono due ottimi calciatori come anche Wallace e Hoedt. Partiranno loro come titolari”.
Sui nazionali: “Sono orgoglioso di avere tanti giocatori in Nazionale, ma è normale che questo pesa. Biglia è arrivato giovedì mattina alle 10 con un fuso orario da smaltire, ma ormai è abituato e poi ha 15 ore per recuperare. Penso di poterlo schierare dall’inizio”.
Sul mercato e la rosa: “Sono contento, ci mancava un elemento ed è arrivato Luis Alberto che ha grandi qualità. Gli manca la condizione perché si è allenato a lungo da solo, per questo non l’ho convocato in vista di domani. Preferisco che si metta prima al pari coi compagni”.
Ancora su Keita: “Penso che lui sappia di avere la mia fiducia. Dopo quanto successo dovrà recuperare quella nei compagni, ma sta lavorando bene e per noi può essere un valore aggiunto”.
Su Felipe Anderson e gli esterni offensivi: “Tutte le squadre hanno giocatori che fanno entrambe le fasi ed è quello che sto chiedendo ai miei giocatori. Felipe sta bene, si sta allenando molto bene, ascolta ed è disponibile. Le Olimpiadi gli hanno fatto bene”.
Su Ciro Immobile: “L’ho trovato bene al rientro, ha la fortuna di essere italiano e di essere stato in nazionale con tanti compagni. Si è integrato prima degli altri per questo. E’ molto generoso e qualunque allenatore vorrebbe allenarlo”.
Sulla partita di domani: “Hanno un modulo consolidato, giocano con grande intensità ed è giusto così. Dovremo fare la partita anche sapendo soffrire in alcuni casi. Sarà una gara tosta, ma dobbiamo cercare di fare una prestazione all’altezza. Non deve succedere quanto accaduto un anno fa con la Lazio che sembrava avere in mano la partita. Loro concedono poco e dobbiamo sfruttare anche il minimo errore”.

Leggi anche:  Formazioni Manchester United-Liverpool: Solskjær col turnover, Klopp allarme difesa

Finisce la conferenza stampa di Simone Inzaghi.

  •   
  •  
  •  
  •