Juventus – Cagliari, la conferenza stampa di Allegri: “Gioca Rugani”

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui
AllegriRipartire dalle certezze che la Juventus ha saputo costruire negli ultimi anni e non buttare tutto all’aria per una brutta partita. E’ questo in sintesi l’Allegri pensiero alla vigilia della gara contro il Cagliari. L’allenatore della Juventus è tornato a parlare della sconfitta contro l’Inter ( la più brutta gara a livello tecnico degli ultimi 30 anni…) , dando anche diverse indicazioni su quelli che saranno gli uomini che utilizzerà domani nella delicata sfida contro il Cagliari degli ex Storari, Borriello e Isla. Probabile l’impiego di Rugani, su cui Allegri ha fatto importanti dichiarazioni, mentre verrà valutato nelle prossime ore anche Dybala che contro i sardi potrebbe partire dalla panchina.

“Non dobbiamo fare alcun dramma o gettare tutto all’aria. Non ha senso temere di perdere le certezze che abbiamo da anni dopo una partita giocata male.  Credo che Inter-Juventus sia stata una delle partite più brutte a livello tecnico degli ultimi 30 anni. Ci siamo fatti gol per conto nostro. Dobbiamo essere positivi . La squadra domani avrà una reazione importante. Il nostro obiettivo è quello di migliorare la qualità del nostro gioco. Al momento sono molto contento di questi nove punti che abbiamo perchè sono più di quelli che mi aspettavo di avere. La Juve di quest’anno è diversa da quella dello scorso anno, che era diversa da quella di due anni fa. Siamo alla quarta giornata, c’è tempo e spazio per migliorare la qualità del gioco e con sei giocatori nuovi è impossibile trovare la conoscenza della squadra in soli 20 giorni. Per quanto riguarda il modulo da utilizzare contro il Cagliari sceglierò dopo l’allenamento di oggi per capire chi è disponibile. C’è da valutare Khedira ed anche Bonucci. Sicuramente domani giocherà Rugani.  E’ cresciuto molto, quest’anno si è presentato bene. E’ un giocatore che giocherà per 10 anni con la Juventus, ma davantì a quei tre lì. Ma quest’anno giocherà tante partite. Dybala deve rimanere sereno. Per lui quest’anno arriva il difficile perchè non è facile confermarsi dopo l’ottima stagione scorsa. L’anno scorso era la novità, quest’anno è conosciuto e quindi è più difficile per lui”.

Leggi anche:  Lazio in lutto: è morto il portavoce Arturo Diaconale

Infine Allegri ha parlato delle difficoltà che potrà incontrare la Juventus nell’affrontare il Cagliari.

“Il Cagliari è una squadra sbarazzina con ottimi giocatori in attacco come Sau, Borriello e Joao Pedro. Vengono da una vittoria e quindi sono in fiducia, per questo ci vorrà una partita importante dal punto di vista tecnico altrimenti è sempre difficile”.

 
  •   
  •  
  •  
  •