Milan-Isis, indossi la maglia rossonera? 80 frustate come punizione

Pubblicato il autore: Giancarlo Fusco Segui

Milan, l’Isis entra anche nel mondo del calcio e impone una legge tanto nuova quanto assurda

L’Isis punisce chi indossa la maglia del Milan

Essere puniti perché si indossa la maglia della propria squadra del cuore? Si può. L’Isis sembra esser entrata anche nel mondo del calcio con restrizioni assurde che vietano di indossare la maglia di determinati club europei, nella fattispecie di quelle squadre che hanno come sponsor tecnico Adidas o Nike. Pena, 80 frustate.

Il Milan nel mirino dell’Isis: vietato indossare la maglia rossonera

Come riportato dall’edizione odierna del Daily Mirror, le leggi rigide del mondo islamico sono entrate nel mondo pallonaro  dove in Iraq nella provincia di Al Furat, l’Isis vieta di indossare la maglia di diverse squadre europee; per quanto riguarda l’Italia al momento l’unica squadra con questo divieto è il Milan che trova compagnia nel campionato inglese grazie al Manchester City, Manchester Utd, Chelsea, Sunderland e West Bromwich e nella Liga spagnola con il Barcellona e il Real Madrid. A questi club, inoltre si aggiungono anche la Nazionale inglese e quella francese.

Milan-Isis, chi indossa la maglia rossonera sarà arrestato e poi frustato

I fan del Milan che si trovano ad Al Furat da oggi dovranno tenere la passione per i rossoneri solo per se stessi perché, se beccati con indosso la maglia del club, saranno prima arrestati dalla polizia religiosa, poi portati in piazza e puniti con 80 frustate.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: