Milan, nuove ombre sul consorzio Sino-Europe. Vi sarebbe un altro documento falso?

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

milan-cina-503x340Nei giorni scorsi era stato Bloomberg a mettere in dubbio la veridicità dei documenti forniti dal consorzio Sino – Europe nell’ambito della trattativa per l’acquisizione del Milan. Immediata era arrivata la smentita di Fininvest che di fatto aveva tranquillizzato tutti i tifosi rossoneri. Oggi, come un fulmine a ciel sereno,  dalla Cina arrivano nuove nubi sulla trattativa che dovrebbe chiudersi entro la fine del mese di novembre.  A gettare lunghe ombre  sul comportamento della cordata rappresentata da Li Yonghong questa volta è il settimanale Caixin, che, nell’ultima edizione, definisce “falsa” la lettera di garanzia con cui “Bank of Dongguan” promette di finanziare il progetto di acquisizione del club rossonero.

I dettagli delle accuse riportate su Caixin

Secondo la stampa cinese nel corso dei colloqui preliminari tra Berlusconi ed il consorzio Sino Europe quest’ultimo avrebbe presentato un documento con il timbro ufficiale della  “Bank of Dongguan”. La data era quella del 26 aprile 2016 e nel documento  l’istituto di credito si dichiara  “consapevole che la vostra azienda intende acquisire 99,93% del capitale della società di calcio italiano Milan e che, per questa transazione, ha bisogno di circa 600 milioni di euro” e “disposto a fornire l’assistenza necessaria per reperire i finanziamenti”.  Secondo Caixin questo documento sarebbe falso.

Il precedente di Bloomberg

Soltanto due giorni fa erano stati gli americani di Bloomberg a mettere in discussione la veridicità di un altro documento relativo alla trattativa tra Milan e Sino Europe.  Bloomberg aveva  definito “falso” il documento, rilasciato da un altro istituto, la “Bank of Jiangsu”, che attestava a quota 852.468,304,56 yuan, 128 milioni di dollari, lo stato finanziario del gruppo al 25 aprile scorso.

In quel caso, era subito arrivata la smentita di Fininvest

“SinoEurope Sports e Fininvest non confermano i contenuti dell’ennesimo articolo di Bloomberg e proseguono su closing entro 2016″.
Ricordiamo che nelle settimane scorse la cordata cinese che dovrebbe acquisire il Milan ha versato 100 milioni di euro quale caparra della trattativa che dovrebbe chiudersi a novembre con il closing del gruppo asiatico. Proprio ieri era stata rilanciata la data del 20 novembre come termine ultimo per la chiusura della trattativa. Questa nuova indiscrezione proveniente dalla Cina non è stata ancora smentita da Fininvest.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: