Milan, tanto lavoro da fare per Montella. Le dichiarazioni post Bournemouth

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui
Milan-Conferenza-Montella-640x383-800x500_cE’ un Vincenzo Montella abbastanza soddisfatto quello che ha commentato la prestazione del Milan impegnato in amichevole contro il Bournemouth. La vittoria per due a uno dei rossoneri ( con gol di Suso e Niang) ovviamente conta praticamente zero ma i 90 minuti disputati contro la formazione inglese hanno permesso al tecnico rossonero di valutare il primo impatto con il resto della squadra ( anche se la rosa è decimata a causa degli impegni delle nazionali) degli ultimi arrivati.  A fine gara l’allenatore rossonero ha “elogiato” le potenzialità del croato Pasalic ( apparso in verità fin troppo timido e timoroso) e quelle del Principito Josè Sosa. Per l’argentino, però, si preannuncia difficile il compito di Montella di trasformarlo in regista. Anche se il tecnico rossonero non è del tutto convinto come ha dichiarato lo stesso Vincenzo Montella nel post partita.

Le dichiarazioni dell’allenatore del Milan al termine della gara.

Leggi anche:  Il sito Tutto Juve punge la città Napoli: "Nessun assembramento in città"
 “Abbiamo migliorato la condizione consentendo di mettere minuti nelle gambi a chi non giocava da tanto. Potevamo fare meglio, ma non era facile. Siamo riusciti a far giocare i nuovi acquisti che si devono ancora ambientare al meglio. Nel secondo tempo abbiamo fatto meglio, anche perché nei primi 45 minuti avevamo dei giocatori fuori ruolo, ma è stata una mia scelta per far mettere minuti nelle gambe a tutti. Pasalic? Ha sicuramente grandi potenzialità, ha fatto bene anche considerando che si allena da poco. Sosa regista? Vediamo, lui nasce trequartista ma possiamo provare, viste le sue qualità. Tanti giovani in campo? È sicuramente positivo, significa che il nostro settore giovanile sta facendo bene. Anche Plizzari stasera è stato molto bravo”,

Queste invece le sensazioni di Josè Sosa al termine del match raccolte dal sito ufficiale del Milan.

“Sono contento, è un onore poter giocare con la maglia il Milan. Il mio ruolo? Ne abbiamo parlato con il Mister durante la settimana e lo abbiamo provato. Io sono a disposizione dell’allenatore e posso giocare in qualsiasi posizione in mezzo al campo. Durante la stagione vedremo. Rispetto all’esperienza con il Napoli questa è sicuramente diversa.  Adesso mi sento bene, sono soddisfatto della prestazione. Mi sto allenando per essere al top della forma”.
  •   
  •  
  •  
  •