Pagelle Atletico Madrid Bayern Monaco 1-0: Carrasco show, male Lewandowski

Pubblicato il autore: Nunzio Corrasco Segui

Pagelle Atletico Madrid Bayern Monaco

Pagelle Atletico Madrid Bayern Monaco: ecco i voti ai protagonisti del match.

Si è appena conclusa la sfida valevole per la seconda giornata di Uefa Champions League tra tra Atletico Madrid e Bayern Monaco. Il match si e concluso sul risultato di 1-0 per i colchoneros, grazie alla rete messa a segno nel primo tempo da Ferreira Carrasco.
Ecco i voti che Supernews.it ha assegnato ai calciatori scesi in campo questa sera allo stadio Vicente Calderon:

Pagelle Atletico Madrid Bayern Monaco

Atletico Madrid

Atletico Madrid (4-4-2): Oblak 6,5; Juanfran 6, Godin 6,5, Savic 6, Filipe Luis 7; Carrasco 7 (dal 70′ Gameiro 6), Gabi 6,5, Niguez 6,5, Koke 6,5; Torres 6 (dal 79′ Gaitan s.v.) Griezmann 6 (dal 70′ Thomas s.v.)

Il migliore: Ferreira Carrasco 7

L’ex calciatore del Monaco è una costante spina nel fianco per la retroguardia bavarese. Prima impegna severamente Neuer con un potente destro, poi lo trafigge, con l’aiuto del palo, grazie ad un chirurgico sinistro. Il belga sembra aver trovato maggiore continuità rispetto al passato e grazie all’aiuto del Cholo Simeone è pronto ad esplodere in maniera definitiva.

Il peggiore: Torres 6

In una serata in cui tutto l’Atletico Madrid sfodera una grandissima prestazione, è complicato scegliere il peggiore in campo. Tra tutti però, forse il meno positivo è Fernando Torres. Intendiamoci, il calciatore spagnolo disputa una buona partita: è vivace, si impegna, lotta, ma quasi mai è incisivo e sciupa una clamorosa occasione da gol (colpendo il palo) nel primo tempo. Ci sono però segnali di ripresa.

 


Bayern Monaco

Bayern Monaco (4-3-3): Neuer 6,5; Lahm 6, Boateng 5,5 (dal 62′ Hummels 5,5), Javi Martinez 5,5, Alaba 6; Xabi Alonso 6, Vidal 6, Thiago Alcantara 5,5 (dal 65′ Kimmich 6); Muller 5 (dal 60′ Robben 6), Lewandowski 5, Ribery 6,5.

Il migliore: Ribery 6,5

In una serata da dimenticare per il Bayern Monaco, una delle poche note positive proviene dal calciatore francese. Non è ancora sui livelli che lo hanno portato ad essere uno dei migliori esterni offensivi del mondo, ma sembra essere in ripresa. E’ l’unico che tenta di saltare l’uomo, creando la superiorità numerica, e qualche volta ci riesce. Prova incoraggiante.

Il peggiore: Muller 5

Il calciatore tedesco incappa in una giornata no: non è mai nel vivo del gioco e nel corso del primo tempo non riesce a finalizzare al meglio un fantastico assist recapitatogli da Thiago Alcantara. Giustamente sostituito da Ancelotti.
Malissimo anche Lewandowski: l’attaccante polacco è un fantasma, non si rende mai pericoloso e non riesce a dialogare con i  compagni. Prestazione da dimenticare. Così come è da dimenticare la prova offerta da Arturo Vidal: l’ex centrocampista della Juventus disputa una partita anonima, commettendo in modo ingenuo il fallo che regala ai colchoneros un calcio di rigore, poi fallito da Griezmann
Da sottolineare anche la brutta prestazione offerta dai due centrali di difesa della squadra bavarese: Martinez si è imposto sulla scena europea quando veniva impiegato dai suoi allenatori nel ruolo di centrocampista centrale, ma Guardiola prima e Ancelotti ora, insistono nello schierarlo centrale di difesa, continuando a metterlo in difficoltà. Sembra un pesce fuor d’acqua e di fronte alla velocità dei colchoneros entra spesso in crisi. A sua parziale giustificazione va sottolineato come lo stesso Boateng non faccia nulla per aiutarlo, anzi. Rimandati.

  •   
  •  
  •  
  •