Robbie Keane lascia l’Irlanda con un grandissimo gol (VIDEO)

Pubblicato il autore: Saverio Crea Segui

robbie-keane-republic-of-ireland-scotland-13062015_11z71sbh54z1o1bd893jhvu7ic

Robbie Keane lascia la Nazionale irlandese

Robbie Keane lascia l’Irlanda. Dopo 146 presenze e 68 gol, l’ultimo nella vittoria contro l’Oman, il prolifico attaccante si ritira dal calcio internazionale, suscitando rispetto e stima da parte di tutti i tifosi del calcio moderno.  Keane si è congedato dalla sua Repubblica d’Irlanda, giovedì a Dublino. L’attaccante si è espresso nei confronti degli altri suoi colleghi, spronandoli ” Ora vi osserverò da tifoso”. Il 36enne stella del calcio irlandese, ha salutato tutti dopo la vittoria nell’amichevole con l’Oman. La gara è terminata 4-0 e Keane ci ha messo lo zampino con la sua ultima segnatura. Il giocatore gioca nei Los Angeles Galaxy, dopo aver lasciato il calcio europeo di club, ora si appresta ad abbandonare anche la Nazionale. Ecco le sue parole: ” Ho detto qualcosa ai giocatori dopo la partita e raccomandato loro: Mai sottostimare il fatto di indossare quella maglia verde perché è la migliore sensazione che esista al mondo”. Per me è durata 18 anni. Siamo fortunati ad avere un gruppo di calciatori che si dannano per giocare per il loro paese. Credo che il futuro sia decisamente brillante. Auguro a loro di fare bene nella partita di Lunedì e ovviamente nelle qualificazioni. Abbiamo grandi occasioni e un ottimo spirito di squadra tra gli atleti. Auguro al tecnico e allo staff tutto il meglio per il futuro che verrà. Ora guarderò da tifoso, cosa che mi risulterà particolare. Sono sempre stato un tifoso ma guardare le partite ora, senza essere coinvolto sarà strano. Penso che questo gruppo di giocatori farà molto beneKeane ha il record di gol e presenze nella Nazionale irlandese, 146 per 68 gol, primato che dura da molto tempo e che non è stato scalfito dalle nuove generazioni.
Inoltre, con 21 gol, è il miglior marcatore nelle fasi di qualificazione europee.
Interrogato sulle sensazioni avute alla fine di questa ultima gara,risponde così : ” Non ci ho pensato molto, a dire la verità, tutti i giocatori mi chiedevano di firmargli le magliette. Sono stato per 20 minuti a fare autografi”“E’ qualcosa a cui penserò nei prossimi giorni e mi colpirà nei prossimi giorni, settimane o mesi. Sicuramente quando vedrò giocare gli altri calciatori nella gara di Lunedì”. Queste invece le dichiarazioni del tecnico irlandese, Martin O’Neill: ” E’ davvero una grande uscita di scena per lui. Era molto emozionato, ovviamente. Come ha detto nei giorni scorsi, Keane amava giocare per la Repubblica D’Irlanda. E’ stato bello vedere la folla attenderlo a fine gara, sarebbero potuti andare via. E’ stato bravo ed ha segnato. Ha raggiunto Gerd Muller, che fantastico record! Nella mia vita nessuno lo batterà. Anche il più giovane nella stanza non vedrà il record battuto. E’ stato un grande sforzo calcistico e una grande carriera.”

La carriera

Classe 1980, Robbie Keane comincia a gicoare a calcio nel Wolverhampton in Prima Divisione. Nel 1999 sbarca in Premier League con il Coventry. In seguito viene acquistato dall’Inter, dove gioca 14 partite ma segna solo 3 gol. L’attaccante torna in Inghilterra, in particolare al Tottenham. Con gli Hotspurs, realizzerà 122 gol in 306 partite, in 8 anni splendidi e conditi dalla vittoria della Coppa di Lega Inglese(2007-2008). Dal 2012 si trasferisce stabilmente ai Los Angeles Galaxy. Qui Keane, continua a segnare, portando il suo bottino di gol americani a 101 su 158 presenza, numeri da campione, nonostante il palcoscenico d’oltreoceano. Con il club losangelino, conquista 3 Campionati MLS.
Il nativo di Tallaght, si unisce alla Nazionale irlandese da giovanissimo. Nel 1998 conquista il Campionato d’Europa under-18 e poi partecipa a tutte le competizioni internazionali con la Nazionale maggiore. Nel 2002 fa’ parte della spedizione per il Mondiale di Corea e Giappone. Fallite le qualificazioni a Euro 2004,  Mondiali 2006 ed Europei 2008, l’Irlanda era vicina a qualificarsi per i Mondiali del 2010. In quell’occasione lo spareggio con la Francia, fu fatala a Keane e compagni. Decisivo fu il gol, viziato da un controllo con le mani, di Henry. Robbie Keane, ormai da tempo capitano della sua nazionale, ebbe parole al vetriolo contro la FIFA: ” La FIFA non vuole l’Irlanda ai Mondiali”. Il forte centravanti ha disputato gli Europei del 2012 e i recenti Europei di Francia 2016.

L’ultimo gol di Robbie Keane con l’Irlanda

Di seguito, vi proponiamo lo splendido gol messo a segno da Keane. La marcatura è l’ultima per il giocatore con la sua Nazionale ed è stata messa a segno nella gara amichevole contro l’Oman. Un gol da numero 10.

  •   
  •  
  •  
  •