Samp, parla Giampaolo: “Milan squadra meritevole. Ma noi dobbiamo ripartire dopo lo stop di Roma”

Pubblicato il autore: Francesco Mafera Segui

Samp, parla Giampaolo alla vigilia dell’anticipo di campionato contro i rossoneri di Montella che torna a Marassi per la prima volta da ex

Cesena's head coach Marco Giampaolo prior the start of a Serie A soccer match between Ac Milan and Cesena at the Giuseppe Meazza Stadium in MIlan, 24 September 2011. ANSA/DANIEL DAL ZENNARO

Qui Samp, parla Giampaolo sull’impegno che attende la sua squadra contro i rossoneri dell’allenatore avversario ex di turno: “Credo che il Milan abbia una classifica peggiore rispetto a quanto in realtà meriterebbe. Quella di venerdì sarà una gara complicata“. Con queste parole Giampaolo esordisce nella conferenza stampa che precede l’anticipo di campionato contro il Milan. Al Ferraris domani sera da una parte l’allenatore della Samp più volte accostato quest’estate al Milan e dall’altra Vincenzo Montella che a giugno scorso ha concluso la sua esperienza in Liguria dopo solo pochi mesi alla guida del club blucerchiato. Un incrocio di destini molto particolare. In conferenza stampa è  lo stesso Giampaolo ad ammettere di aver ricevuto un’offerta dai rossoneri: “Mi  contattarono, poi non se ne fece nulla, ma io sono contento di quello che ho e di essere alla Samp, una società bella e molto corretta“. L’allenatore, ex tecnico dell’Empoli, parla anche del collega milanista: “Montella a Genova ha avuto delle difficoltà a subentrare a Zenga ma la sua storia parla chiaro. Credo che il Milan abbia una classifica peggiore rispetto a quanto in realtà meriterebbe. Quella di venerdì sarà una gara complicata“.

Leggi anche:  Pasalic, un periodo "no" da mediano. La differenza si vede sulla trequarti

Il tecnico blucerchiato conferma anche il debutto del gioiellino belga Praet proveniente dall’Anderlecht: “E’ un trequartista nato, con numeri e visione di gioco”, spiega parlando del centrocampista che andrà a sostituire lo squalificato Ricky Alvarez. “Alvarez stava vivendo un momento di forma importante: peccato, ha commesso un’ ingenuità” ha aggiunto Giampaolo facendo riferimento all’espulsione dell’argentino negli spogliatoi dell’Olimpico. Giampaolo vuole dimenticare in fretta la beffa di Roma ma precisa: “Personalmente sono soddisfatto di meno della metà delle cose viste all’Olimpico, infatti abbiamo perso 3-2. Ma quella partita fa parte del passato. Adesso dobbiamo pensare soltanto ai rossoneri: sono una squadra che esprime già le idee del suo allenatore, che fa del possesso palla una delle sue caratteristiche principali e che dispone di grande qualità  in avanti“.

Leggi anche:  Diletta Leotta, che attacco di Selvaggia Lucarelli: "Ha boicottato lei Dazn per dirottare tutti su ‘Ballando’ e Scardina"

  •   
  •  
  •  
  •