Sparta Praga vs Inter: nerazzurri allo sbando, Ranocchia da incubo

Pubblicato il autore: Paolo Bellosta Segui

sparta-prague-inter-sparta-prague-inter-streaming-tutto-quello-che-c-e-da-sapere
La seconda sconfitta di fila in Europa League pare quasi una condanna per la squadra di De Boer, un tre a uno senza appello che non lascia alcuna recriminazione ad Handanovic e compagni.
Per riaccendere qualche speranza di qualificazione bisognerà battere il Southampton, impresa non impossibile, ma neppure così scontata.
Al di là di tutto una domanda ci sorge spontanea: quanta voglia ha questa squadra di andare avanti in Europa League?
L’obiettivo vero è il terzo posto, nessuno in casa Inter ha mai parlato di altro. Fosse davvero così, si tratterebbe di un grave errore: è vero che l’Europa League è un impegno gravoso che porta via parecchie energie, ma non è certo ammissibile che una grande squadra, cosa che l’Inter evidentemente non è, vada in giro per l’Europa a fare certe misere figure. Serve mentalità, non c’è altro da dire.

Ecco le pagelle dei nerazzurri:

HANDANOVIC 5,5 Provate voi a trovarvi sempre l’uomo davanti senza alcun supporto da parte dei difensori, è vero che non è impeccabile ma di sicuro le responsabilità principali non sono sue.

D’AMBROSIO 5
 Timido e disastroso come spesso in questo inizio di stagione, patisce troppo la spinta di Holzer. 11′ st Ansaldi 6 E’ all’esordio stagionale dopo un infortunio, ci prova e fa vedere qualche buono spunto ma non è ancora in forma.

RANOCCHIA 3,5 
Un disastro, sbaglia tutto il possibile. Da un suo disimpegno sbagliato nasce il contropiede che porta all’uno a zero. Soffre molto dietro e ricorre sistematicamente al fallo. Nella ripresa prende due ammonizioni evitabili e lascia la squadra in 10 al 30′.

MURILLO 4,5
 Una serie infinita di errori in appoggio e di palloni regalati agli avversari. La peggiore prestazione da quando è all’Inter, con Ranocchia forma una coppia da pelle d’oca.

MIANGUE 5
Debutto dal 1′ in una partita europea, il ragazzo promette bene ma in una serata del genere non può che affondare anche lui assieme ai suoi compagni.

GNOUKOURI 5
 Completamente travolto dal ritmo degli avversari, sembra perso in mezzo al campo. 25′ st Icardi 6 Almeno lui prova a dare la scossa: si muove, lotta e combatte, infine entra nell’azione del 2-1.

FELIPE MELO 4 Impacciato e totalmente fuori dal gioco, regala palloni e favorisce il vantaggio della squadra di casa. Assieme a Ranocchia, è il peggiore.

CANDREVA 6 Uno dei migliori, non fa nulla di pazzesco ma almeno corre e tenta qualcosa. Qualche iniziativa delle sue e un paio di buoni palloni interessanti lanciati in area, ma è dura combinare qualcosa di buono in un contesto del genere. 18′ st Perisic 6 Assieme a Icardi prova a dare un senso al match.

BANEGA 4,5
E’ troppo lento a muovere il gioco, e si vede davvero poco. Completamente sovrastato dal centrocampo avversario.

EDER 5,5
 Tanta corsa e l’assist per il gol, ma il più delle volte spende energie a vuoto. Almeno ci mette l’impegno.

PALACIO 6 Il Trenza segna e riapre l’incontro, ma lottare contro tutti in una partita simile è troppo: non ha più il passo di qualche anno fa ed è normale così. Il tocco è sempre quello, la rete del due a uno è un cioccolatino.
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: